Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Sono felice delle scelte fatte nella mia vita, di tutte. Non ce ne sono di sbagliate, ognuna di esse mi ha insegnato qualcosa. Ognuna di esse mi ha portato a qualcosa di migliore. Esattamente come le ultime fatte, mi hanno portato a qualcosa di più grande e capisco che forse le ultime "parentesi" erano solo il passaggio per arrivare sulla strada giusta. Ho fierezza nell'animo in questo momento. Quella fierezza che portano dentro sé quelle persone che sono rimaste coerenti con il loro pensiero, sempre; quella fierezza che non lascia traccia al rimpianto, al rimorso e non lascia l'amaro di chi non ha capito in tempo. Ho stima per me stessa in questo momento. Quella stima che possono provare solo le persone che non si sono lasciate "cambiare" da chi nella vita può insegnare tutto... tranne i valori. Ho amore, tanto. Amore per me stessa e per chi da oggi mi cammina a fianco. Ho rispetto nel cuore. Rispetto per me e per chi amo. Non ho lacrime amare da versare, ma solo sorrisi da indossare. Quei sorrisi che sanno di chi ce l'abbia fatta. Quei sorrisi che possono indossare solo le persone che hanno quello strano senso di leggerezza bagnato di umiltà. Quello che sono lo devo ad ogni percorso fatto, a quelli giusti e a quelli sbagliati. Agli errori e alle vittorie. Lo devo alle persone che mi sono rimaste accanto, alle storie finite e alle persone sbagliate, ma soprattutto lo devo a me stessa, perché ho saputo imparare ogni cosa senza dire mai: "è finita".
Silvia Nelli
Composto sabato 28 febbraio 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    A me se fai schifo oggi, fai schifo anche domani. Non sono una bandierina che sta e va dove gli torna comodo. Se oggi ho un motivo per puntarti il dito, stai certo che domani non ci ripenso. La coerenza è alla base di una persona seria e vera. Dove non c'è coerenza non c'è serietà. Non serve che parli di te e ti descriva, stai dimostrando in modo impeccabile da solo che tipo di persona sei.
    Silvia Nelli
    Composto venerdì 27 febbraio 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Mi sento bene con me stessa, mi sento bene dentro i miei principi, dentro le mie emozioni e mi sento nel posto giusto anche dentro le mie paure, i miei sogni mancati e quelli che ancora cerco di realizzare. Mi sento felice di essere quello che sono, perché non mi piego nemmeno più di fronte all'ignoranza e alla cattiveria, la stessa che un tempo invece mi spezzava proprio completamente. Mi sento coerente con ciò che fino ad oggi ho detto di essere, di volere e di credere. Mi sento bene con le persone uguali e simili a me, con quelle affini, e anche con quelle diverse e opposte, ma non mi sentirò mai bene vicino a coloro che, se pur fingendosi A, dimostrano di essere B. Un B molto scadente. E questo non perché sia per forza il mio A ad essere giusto, ma semplicemente perché ognuno sceglie di essere, di frequentare e di camminare al fianco di chi vuole.
      Silvia Nelli
      Composto giovedì 26 febbraio 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Nella mia piccola modestia, nella mia piccola ma vera personalità tengo nascoste doti che decido di mostrare solo quando lo sento giusto e lo ritengo opportuno. Non saranno due lacrime versate in un attimo di debolezza ad impedirmi di avere "le palle" di mandare al diavolo coloro che non hanno capito niente di me! Non saranno due silenzi che piombano pesanti nei momenti di insicurezza interiore ad impedirmi di dire la mia a gran voce verso ciò che non ritengo giusto. Non sarà certo il mio modo semplice di vivere, la mia semplicità esteriore, a impedirmi di sentirmi donna. Donna... qualcosa che vive principalmente dentro di me. Quel qualcosa fatto di valori, di umanità, di dolcezza e di intelligenza. Non sarai tu, che sai vantare un copione da "finto gentleman" a farmi sentire sbagliata, anzi, mi sento più "giusta" che mai, diversa e fiera di esserlo. Non saranno coloro che giudicano, sparlano, inventano, a farmi pensare che devo cambiare, ma sarà solo verso la mia coscienza che porterò rispetto, e se essa sente di essere a posto con se stessa proseguirò a testa alta, senza rimpiangere ciò che ho lasciato dietro. Non bastano le parole a nascondere una faccia che non ha "volto". Non bastano le macchinazioni alle spalle a schiacciare e render cieca la mia intelligenza. Sono una persona semplice, piena di difetti, ma almeno sono vera. Io almeno vanto di poter dire che non mi nascondo mai dietro scuse patetiche, per questo non accetterò mai di avere il dito di certe persone puntato contro.
        Silvia Nelli
        Composto giovedì 26 febbraio 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Non chiederti perché le persone compiono certe azioni, non sprecare tempo nel cercare di capire parole e gesti che non hanno senso né motivazione. Chiediti soltanto se sono le persone adatte a te, se sono le parole e i gesti che vuoi ricevere. Se la risposta è "no", non trattenerti oltre. Credimi, altro c'è da capire.
          Silvia Nelli
          Composto giovedì 19 febbraio 2015
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Facile è la vita per chi usa vivere girando fatti e parole a suo piacimento. Facile camminare in avanti e restare in piedi per chi non si è mai assunto colpe e responsabilità, perché è abituato a scaricarle sugli altri. Facile essere stimati, quando ci avvolgiamo in una finta anima, un finto volto e abbelliamo il nostro essere con finti valori e concetti che non abbiamo mai praticato. Io schifo in modo smisurato queste persone, preferisco essere chiamata stronza ma essere me stessa. Essere quella che si ama quando soffre, quando piange, quando ride e quando s'incazza. Non mi interessa il vociferare di persone che della mia vita non fanno parte. Credo sia essenziale mantenersi la stima delle persone anche dopo che ci hanno vissuto, anche dopo che hanno percorso un tratto di strada con noi. Questo è ciò che secondo me veramente conta!
            Silvia Nelli
            Composto domenica 15 febbraio 2015
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Quando si diventa adulti non si pensa più alle favole e alle belle parole. Quando si diventa adulti si pensa ad essere sereni, ben equilibrati e al sicuro. Quando diventi una persona matura, cosa che non va di pari passo necessariamente con l'età, cambiano i modi di pensare, di relazionarsi e di agire. Non si resta più ad aspettare che qualcuno cambi, che qualcuno si decida a darci ciò di cui abbiamo bisogno. Quando si diventa persone mature, uomini maturi e donne mature si guardano i fatti, le certezze e la tranquillità. I bei momenti, le cose romantiche ci piaceranno ancora, ma non ci basteranno se non avranno di fondo e di base sentimenti, costanza e serietà. Quando invece non si cresce, si resta lì a guardare ciò che non accadrà mai. Convincendoci che va bene anche così com'è, anche se non è ciò che vogliamo. Quando si diventa adulti si sa cosa sia l'amore e i sentimenti veri. Quando si resta bambini e stupidi, ogni nuova emozione sarà amore vero, l'amore della vita, la persona giusta, e poco conta se poi la feriremo. Quando si diventa adulti non si gioca con le persone, con le parole e con i cuori, perché neanche i bambini ci giocano. Quando si diventa adulti, per dimostrare di essere persone valide e mature dobbiamo avere di base quel qualcosa chiamato serietà. Dobbiamo essere sinceri e corretti. E dobbiamo dimostrare di conoscere il significato di quelle belle parole che spesso per renderci "grandi" pronunciamo. Quando si diventa adulti e sicuri di sé chi vive con questi concetti e modi opposti ai nostri non potrà mai far parte della nostra vita, del nostro cammino e tanto meno potrà mai restare a lungo nel nostro cuore. Il cuore delle persone serie è un cuore di un valore inestimabile, che per certi "elementi spazzatura" è decisamente troppo.
              Silvia Nelli
              Composto mercoledì 11 febbraio 2015
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Ritengo troppo fondamentale quel qualcosa che si chiama rispetto. Lo ritengo fondamentale in ogni cosa che faccio, in ogni persona che incontro, in ogni posto in cui vado e in ogni confronto che tengo con gli altri. Credo esso sia la base di una persona. Credo che esso permetta di dimostrare che sai cosa siano: educazione, valori e intelligenza. Mi incazzo terribilmente laddove non lo trovo. Vado in bestia quando mi viene negato e allo stesso tempo viene preteso. È per questo che da molto tempo, non ascolto più, non perdo tempo né parole con chi non lo conosce, ma alzo le mani, mi arrendo e me ne vado. Del resto di armi contro la stupidità ancora non ne hanno inventate.
                Silvia Nelli
                Composto lunedì 9 febbraio 2015
                Vota il post: Commenta