Diario


Scritto da: Silvia Nelli
Ti diranno che non vali molto, che sei poca cosa e che al mondo non servi a niente. Ti diranno che sei una persona come tante, banale, stupida e di poco valore. Ti diranno quanto tu sia una persona bugiarda, falsa e opportunista. Ti useranno e a volte nemmeno te ne accorgerai mentre lo fanno, lo capirai dopo, tardi e magari ci soffrirai. E quando succederà, il peggio di te uscirà per difendere la parte ferita, arrabbiata e delusa, e lì ti diranno che avevano ragione. Penso che di tutte queste cose ne potrei scrivere un libro, parlando delle mie esperienze, di quelle delle persone che amo e di ciò che spesso la vita mi ha messo di fronte. Interi capitoli dedicati a chi del giudizio e dell'ipocrisia ne fa un abito da indossare quotidianamente. Imparare da tutto questo è la cosa più difficile da fare. Richiede un lavoro su se stessi spaventoso e a volte terribilmente doloroso. Alla fine di esso capirai che molte cose che ti tolgono serenità e sorriso non esistono. Imparare a lasciare queste presenze nel loro mondo è cosa buona e giusta. Per non permettere più a loro di entrare nel vostro mondo dovete arrivare a non regalare loro la vostra serenità, permettendogli di alimentare in voi rabbia e rancore. A non regalare loro il vostro buonumore e il vostro sorriso. Sorridete con forza e convinzione per ciò che conta e fatevi inondare di serenità da parte di chi vi apprezza. Tutto il resto deve morire sulla bocca di chi non conosce altro che la superficialità e la cattiveria... perché voi non siete come loro.
Composto mercoledì 1 novembre 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Dario Di Francesco
    La vita purtroppo è un sentiero pieno di spine e pieno di imprevisti, e ognuno di noi reagisce diversamente, c'è chi pur ferendosi cerca di andare avanti, c'è chi si ferma e non cammina più e c'è chi cerca qualcuno che gli doni le scarpe, io sono quello che cammina scalzo dietro di voi e vi dona le scarpe.
    Composto mercoledì 1 novembre 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Ci siamo negati tempo per donarlo a chi non ha saputo apprezzarlo. Ci siamo negati molti sogni per realizzare i vostri e abbiamo soppresso esigenze per appagare le vostre. Ci siamo persi e a fatica ritrovati. Ci siamo dannati per capirvi, per seguire i vostri sbalzi d'umore e tutti i vostri capricci. Ci siamo annullati per appagare il vostro ego e non ci siamo sentiti dire nemmeno una volta: "grazie"! Siamo stupidi!? No! Siamo semplicemente quelli che se amano sanno esserci. Siamo quelli che non contano le lacrime, i sacrifici o le rinunce, ma danno priorità al sentimento. Siamo quelli che troppo spesso vengono usati, feriti e spesso traditi. Quelli che poi una volta voltata pagina nemmeno te ne ricordi più, perché mai hanno contato veramente, nemmeno quando li avevi a fianco. Però ricorda... siamo anche quelli che vi torneranno in mente il giorno in cui vi sentirete soli, in cui vi sentirete persi e capirete che nella vita non avete costruito niente... e quel giorno per voi saranno caz... i amari, credetemi.
      Composto martedì 31 ottobre 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Sannino Michele
        Sai, le persone si perdono per mille motivi, ma se quella persona è importante per il tuo cuore anche se non puoi sentirla tutti i giorni, non puoi averla sempre vicino, non potrai aver tante cose di quella persona portai averla sempre nel cuore e hai tutto da quella persona. E tu sei sempre con me perché tu sei nel mio cuore.
        Composto martedì 31 ottobre 2017
        Vota il post: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di