Questo sito contribuisce alla audience di

Quotidianità


Scritto da: MaryRosa Amico
in Diario (Quotidianità)
Ai miei tempi, non c'erano le comodità di oggi però si viveva bene, e dignitosamente. Non avevamo il superfluo, ma quel che ci serviva, l'essenziale. Spesso, riguardo al mio passato con profonda nostalgia. E tra una scatto, e l'altro, mi rivedo in una vecchia foto in bianco e nero. Me la scattò mio padre, un uomo fiero che con il suo duro lavoro, riuscì a farci studiare e ci insegnò che la vera ricchezza sono i tuoi valori e le radici, la tua famiglia, e i soldi, non la possono comprare. Erano altri tempi lo so, e non dovrei rimpiangere il passato, ma se mi guardo attorno, vedo case più ricche, e sempre più vuote dentro.
Composto martedì 20 agosto 2019
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Pierliana Masetto
    in Diario (Quotidianità)
    Pensiamo sempre di avere tempo per tutto, mettendo al primo posto la carriera, la stabilità economica, le responsabilità. Certo... tutto bello e gratificante. Ma sempre di corsa, e se per qualche motivo l'ingranaggio dovesse incepparsi allora ci rendiamo conto che forse il tempo che ci resta sarà solo quello per i rimpianti... Quella città da visitare, quella vacanza sempre rimandata per i tempi migliori, quel vestito che ci piaceva. Ecco perché non bisogna mai rimandare a domani quello si può fare oggi, soprattutto quel che si ha voglia di fare oggi, perché magari domani ok non sarà troppo tardi, ma sicuramente non avrà più lo stesso incanto.
    Composto domenica 18 agosto 2019
    Vota il post: Commenta