Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Marco Giannetti

Impiegato, nato venerdì 20 ottobre 1961 a Galluccio (CE) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Marco Giannetti
Ero bambino in quel lontano mio natale.
Dalla mia casa che si affaccia sui monti guardavo con gioia la neve che imbiancava anche il mio animo, nei miei occhi brillava anche uno scherzo di sole...
Ero bambino allora, vorrei esserlo ancora.
Marco Giannetti
Composta mercoledì 20 ottobre 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Marco Giannetti
    Su in alto, oltre il mio mondo,
    oltre ogni confine sogno il tuo volare,
    leggiadra nel cuore,
    leggera brezza di vento,
    soffiami dentro che di te voglio librare.
    Vento d'Amore che le nuvole spingi,
    portami di te il profumo che nella pelle hai.
    Io che so parlare al cielo Amo per davvero,
    tu,
    stella di ogni mio sorriso, che ti sei posata sul
    cuore mio con la levità di un fiocco di neve
    brilla più che puoi senza mai cadere,
    perché nel desiderio che comporta non vi sia nessuno
    oltre noi.
    Marco Giannetti
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Marco Giannetti
      Vorrei darti la luce delle mie tante stelle, vorrei darti la serenità che mi porto nel cuore, vorrei farti carezze, una, cento, mille, vorrei colmare nelle mie mani tutti i brividi che conservo per te.
      Forse mi illudo, è solo l'alba che si erge nel sole, ma la luce è qui, qui con me, nella gioia del mio risveglio al tuo fianco, fatta di profumi, carezze nel nostro letto di seta.
      Forse un capriccio, forse è l'amore che ci ha voluto svegli, tenendo avvinghiati i nostri corpi.
      Tutto avviene per caso ma poi, non si dimentica più.
      Marco Giannetti
      Composta lunedì 16 novembre 2009
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Marco Giannetti
        C'è una ragione per ogni cosa. Anche alla morte c'è una ragione, all'amore perduto. Se la morte ce lo porta via, rimane sempre un amore. Assume una forma diversa, nient'altro. Non puoi vedere la persona sorridere, non le porti da mangiare, non le arruffi i capelli... ma quando questi sensi si indeboliscono, un altro si rafforza. La memoria... essa diviene tua compagna, l'alimenti, tu la serbi, ci danzi assieme. La vita deve avere un termine, l'amore no... con l'affetto di sempre tuo figlio marco.
        Marco Giannetti
        Composta martedì 16 luglio 1996
        Vota la frase: Commenta