"Ora"
celebriamo la Vita
rincorrendo nuovi:
usi ~ riti ~ modelli
dinamiche mentali

Con nel Cuore
la percezione della solitudine
come separazione.

"Domani"
celebriamo la Vita
estatici come alberi
braccia rivolte al Cielo
radici abbracciate alla Terra
mediatori coscienti nel dialogo fra
Cielo ~ Terra ~ Cielo

Con nel Cuore
la percezione della solitudine
come Eterno Fluire.
Libero Ciapparelli
Composta mercoledì 30 novembre 1988
dal libro "Fluire" di Libero Ciapparelli
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di