Scritta da: grecen
E quando tu torni sconvolgi i mari, gli oceani, i venti. Le stelle tornano a brillare anche solo per un attimo impercettibile. Brilla la luce spenta, ad intermittenza, dalle tue mancanze e presenze discontinue. Ci sforziamo di vivere uno senza l'altro. Riuscendo ad essere felici. Ma tutto il resto è destinato a fallire se io e te siamo destinati l'uno all'altro. Ci colpiamo e le ferite non ci chiudono mai, leccandole nell'intento di disinfettarle da noi stessi. Ci evitiamo perché è più facile che venire travolti l'uno dall'altro. Quella potenza che ci ha resi unici, dipendenti. Come una droga. Facile iniziare, difficile da smettere. Impossibile dimenticare.
Anonimo
Composta venerdì 7 maggio 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: grecen
    Tienimi con te, ti prego, non mi lasciare andare. Non permettere al tuo cuore di vivere senza il mio. Non fare che la tua vita perda il mio sapore. I nostri profumi si univano perfettamente, creando un'essenza unica. Non abituarti a non sentire più la mia voce. Non farmi amare da qualcun altro che non sei tu. Fai di te stesso presenza e non mancanza. Fai che possa nascere una stella dall'istante infinito dei tuoi occhi mentre incontrano i miei. Tienimi con te, stringimi. Gioisci di me, con me. Rendimi tua, per sempre. Sii mio, sempre. Sconvolgimi. Feriscimi. Curami. Saziami. Riempimi. Colpiscimi. Amami.
    Anonimo
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di