Scritta da: Duca Francesco
Ero appena uscita dalla classe quando Francesco U., M. B., N. V. e G. B. sono usciti dalla classe e hanno letteralmente rapito dalla propria classe il rappresentante di istituto, lo hanno legato imbavagliato e chiuso dentro uno stanzino.
Alla fine dell'orario scolastico hanno preso il povero ragazzo e lo hanno lasciato davanti alla presidenza.
Anonimo
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Paolo Broni
    Ad un tizio si guasta la macchina mentre sta passando di notte per una stradina di campagna. Vede lì vicino una lucina e si avvicina per chiedere aiuto. C'è una porticina, lui bussa e dall'interno si sente la voce di un bambino: "Chi è?"
    "Ciao, bambino. Posso parlare con tuo babbo?"
    "No, il babbo è uscito quando è arrivata la mamma"
    "Allora fammi parlare con tua mamma"
    "Neanche lei c'è. È uscita quando è arrivato il nonno"
    "Va bene anche il nonno"
    "Il nonno è uscito quando è arrivata la mia sorella grande"
    "Fammi parlare con tua sorella..."
    "Non c'è più. Se n'è andata quando sono arrivato io."
    "Ma che razza di casa è questa?"
    "Non è una casa, signore, è il gabinetto."
    Anonimo
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di