Scritto da: Alessio Fabretti
in Racconti (Thriller)

Un destino un legame - Caterina dè Medici. La lettera scomparsa

L'orologio analogico della stazione Termini segnava le 11.55 e nell'immensa hall sostavano diverse persone in fila davanti agli sportelli delle biglietterie aspettando il turno, mentre scattavano le prenotazioni seguendo una numerazione progressiva.
Fuori un taxi si accosta al marciapiede, ne... [continua a leggere »]
Composto martedì 3 gennaio 2017
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Sergio Bissoli
    in Racconti (Thriller)

    Ketty e il problema

    Capitolo: Capitolo primo.
    Sembra incredibile, eppure questa estate rivedo le compaesane che ho amato e ammirato quando ero ragazzo. Una sartina bionda, che ho salutato. Una dirimpettaia che indossava sempre un vestitino verde con una collana per cintura. Una bruna coi capelli folti e l'espressione attenta.
    Sono incontri... [continua a leggere »]
    Composto giovedì 30 novembre 2006
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Martina Pace
      in Racconti (Thriller)

      Omicidio a Portland

      Era una meravigliosa giornata di sole a Portland, Stati Uniti, quando il cadavere di una donna sulla trentina di nome Kelly Reynolds, studentessa di Psicologia, venne ritrovato privo di vita nella sua abitazione. C'erano tracce di sangue ovunque ed i segni di un'eterna lotta. Non c'erano segni... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Lady Falco
        in Racconti (Thriller)

        Negli occhi

        Mi sono avvicinato piano, nel cielo un bagliore mi ha illuminato i piedi e ciò che ormai era poco distante da me. Faccio ancora un passo, sgrano gli occhi verso il basso, il buio non riesce a farmi capire cosa può esserci di tanto orribile... lei da lontano ancora piange, urla e si dispera, ma... [continua a leggere »]
        Composto giovedì 5 gennaio 2012
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Greta
          in Racconti (Thriller)

          VIII

          Nel mio rapporto con le ragazze non ci sono mai state ritorsioni o costrizioni, solo chiarezza. Lavorano con me per loro scelta e in piena libertà, ma questa libertà non deve sconfinare nella presa per il culo. In questo caso ho dato e non ho ricevuto: il gioco non è più equo. [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di