Questo sito contribuisce alla audience di

Thriller


Scritto da: Alessio Fabretti
in Racconti (Thriller)

Vivere è morire

"Un due, tre", un uomo conta i passi. Senza nessuno, senza una parola, solo ascoltando il rincorrersi delle onde una dietro l'altra, Si ferma, pensa, conta ancora, "quattro, cinque, sei", altri passi. Una mattina come altre, d'altronde tutte uguali, c'era una cosa, però, di diverso; l'uomo si... [continua a leggere »]
Composto martedì 19 marzo 1968
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Alessio Fabretti
    in Racconti (Thriller)

    Assassinio nel tempo

    1882. Lontano West.
    È notte fonda; non c'è neanche la luna. Si odono nel silenzio urli lontani di coyote sperduti nella prateria. Una casa immersa nel buio, se ne distinguono appena i contorni. Una calma irreale incombe tutto intorno.
    Radi cespugli si scorgono qua e là fuori dal recinto; gli... [continua a leggere »]
    Composto sabato 11 maggio 1968
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Alessio Fabretti
      in Racconti (Thriller)

      L'avventura

      L'astronave viaggiava nell'iperspazio alla spinta dei suoi potenti motori a energia cellulare. Il capitano Khyr sedeva in plancia assorto a guardare i1 quadro di controllo, mentre il tenente Miryam si collegava col centro per confermare i piani di volo. La grande astronave della serie due... [continua a leggere »]
      Composto mercoledì 8 agosto 1990
      Vota il racconto: Commenta
        in Racconti (Thriller, Incipit)
        Case tentò di risalire quell'abisso, eppure i suoi movimenti erano impediti da qualcosa che lo tratteneva. Qualcosa di umido e serpentino a cui non sapeva dare un nome. Lo sfrigolio, la puzza di carne bruciata e il dolore incandescente della cauterizzazione gli fecero uscire tutta l'aria che... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          in Racconti (Thriller, Incipit)
          La giungla era proprio come gliel'avevano descritta quando gli avevano dato il benvenuto al campo di addestramento, con due parole impietose: "inferno verde". Ohio si inoltrava fra la vegetazione, sotto quella cappa umida e asfissiante, insieme agli altri ricognitori. Tenevano stretti a tracolla... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta
            in Racconti (Thriller, Incipit)
            13. "Machete"

            "è finita", le disse, ma lei scosse il capo
            mormorando fra i singhiozzi:
            "... evo... olo... ita... rmale..."
            jeremy si chinò su di lei e potè capire cosa diceva: "volevo... volevo solo una vita
            normale..."
            l'abbracciò, mentre lei gli sussurrava
            all'orecchio: "volevo solo una vita... [continua a leggere »]
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Alessio Fabretti
              in Racconti (Thriller)

              Un destino un legame - Caterina dè Medici. La lettera scomparsa

              L'orologio analogico della stazione Termini segnava le 11.55 e nell'immensa hall sostavano diverse persone in fila davanti agli sportelli delle biglietterie aspettando il turno, mentre scattavano le prenotazioni seguendo una numerazione progressiva.
              Fuori un taxi si accosta al marciapiede, ne... [continua a leggere »]
              Composto martedì 3 gennaio 2017
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Sergio Bissoli
                in Racconti (Thriller)

                Ketty e il problema

                Capitolo: Capitolo primo.
                Sembra incredibile, eppure questa estate rivedo le compaesane che ho amato e ammirato quando ero ragazzo. Una sartina bionda, che ho salutato. Una dirimpettaia che indossava sempre un vestitino verde con una collana per cintura. Una bruna coi capelli folti e l'espressione attenta.
                Sono incontri... [continua a leggere »]
                Composto giovedì 30 novembre 2006
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Martina Pace
                  in Racconti (Thriller)

                  Omicidio a Portland

                  Era una meravigliosa giornata di sole a Portland, Stati Uniti, quando il cadavere di una donna sulla trentina di nome Kelly Reynolds, studentessa di Psicologia, venne ritrovato privo di vita nella sua abitazione. C'erano tracce di sangue ovunque ed i segni di un'eterna lotta. Non c'erano segni... [continua a leggere »]
                  Vota il racconto: Commenta
                    Scritto da: Lady Falco
                    in Racconti (Thriller)

                    Negli occhi

                    Mi sono avvicinato piano, nel cielo un bagliore mi ha illuminato i piedi e ciò che ormai era poco distante da me. Faccio ancora un passo, sgrano gli occhi verso il basso, il buio non riesce a farmi capire cosa può esserci di tanto orribile... lei da lontano ancora piange, urla e si dispera, ma... [continua a leggere »]
                    Composto giovedì 5 gennaio 2012
                    Vota il racconto: Commenta