Questo sito contribuisce alla audience di

Romanzo


Scritto da: KO
in Racconti (Romanzo)

L'araldo del destino

Jane Dawson avvertiva netta la sensazione che Waynesboro sarebbe stata la prima città della Virginia ad essere invasa dalle truppe unioniste. Il primo posto dove si sarebbe abbattuta, come un tornado, la torma nordista ancora ebbra dalla carneficina di Gettysburg. Perciò radunò immantinente le... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    in Racconti (Romanzo)

    Tragodìa. Il gelo nel cuore

    Il volto un tempo ambrato era innevato dalla malattia. Le mani consacrate dai grani cristallini del rosario. La guardò con più attenzione. La severità della donna era rimasta immutata come da sveglia. Il rigor mortis sulla sua espressione corrucciata. Respirava ancora. Una morta in grado di... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Fragolosa67
      in Racconti (Romanzo)

      Il Viaggiatore

      Capitolo: Premessa.
      In questa mia vita, ho cercato l'essenza della musica annaspando tra la terra. Vi ho trovato cocci e vetri limati. La storia echeggia tra la polvere che spolvero dai resti scoloriti. Non m'importa chi ha costruito queste anfore, semplicemente hanno la caratteristica di essere rotte e sbiadite... [continua a leggere »]
      Composto sabato 5 maggio 2018
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: M. Gamba
        in Racconti (Romanzo)

        Prologo

        Capitolo: 1
        Il mare schiuma sulla spiaggetta, rabbioso per essersi imprigionato nell'insenatura del borghetto ligure. Sferzato dal libeccio, scuro e tumultuoso, si scaglia contro il piccolo molo, ultima e pervicace difesa dell'inerme e ciottoloso lido.
        La diga sembra essere sopraffatta dai cavalloni che... [continua a leggere »]
        Composto giovedì 18 maggio 2017
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: M. Gamba
          in Racconti (Romanzo)

          Quello sguardo

          Capitolo: Cap. 6
          Marisa non parla più. Guarda Paolo in silenzio e i suoi occhi brillano come due astri. Quegli occhi sembrano sussurrare qualche cosa; da essi si sprigiona un'invisibile essenza che sa di infinito. Quegli occhi, in quello splendido viso, fissi e vivi negli occhi di Paolo, si impossessano della... [continua a leggere »]
          Composto domenica 20 dicembre 2015
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Orazio Santagati
            in Racconti (Romanzo)

            Ericlea

            Capitolo: Prefazione.
            "La mafia, come tutte le cose umane, ha avuto un inizio e avrà una fine..."
            Questa frase, così nota da rendere persino superflua la citazione del suo autore, Giovanni Falcone, è espressa in tali termini di certezza da costituire un ineludibile elemento fondante per qualsiasi discorso sulla mafia... [continua a leggere »]
            Composto martedì 30 maggio 2017
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: R. C.
              in Racconti (Romanzo)

              La villa dei sogni

              Capitolo: 1
              Sembrava fosse arrivato l'inverno, ma fuori il sole splendeva ed era caldo. La solitudine ormai riempiva col vuoto ogni mia giornata.
              Mi vestii e scelsi di uscire presto quel mattino, forse avrei potuto riscaldarmi l'anima parlando con qualcuno.
              Non badai alla direzione del mio tragitto, mentre... [continua a leggere »]
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Stefania Meneghella
                in Racconti (Romanzo)

                Silenzi Messaggeri

                Capitolo: Prologo.
                Dove vive il silenzio? Dove si rifugia quando il mondo ne sente quasi il terrore ignorando invece nostalgie di pensieri? Forse muore, il silenzio. Forse muore davvero, come i tramonti che sfociano nel buio. Come i sogni di chi non ha più nulla da credere: vuoti e senza speranze. Allora il... [continua a leggere »]
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Stefania Meneghella
                  in Racconti (Romanzo)

                  Silenzi Messaggeri

                  Così camminava tra quelle strade mentre il calore diveniva casa, mentre insetti svolazzavano posandosi su pelli fragili, su anime deboli; e nella mente di Schlomo sempre un costante pensiero. A volte, chiudeva gli occhi convinto di poter avere la capacità di vederlo, quel pensiero, e farlo... [continua a leggere »]
                  Vota il racconto: Commenta
                    Scritto da: Stefania Meneghella
                    in Racconti (Romanzo)

                    Silenzi Messaggeri

                    "Jamie parlava ininterrottamente, e non riusciva... non riusciva a smettere di parlare... non riusciva a smettere." Non capivo niente... non ho fatto niente ", diceva sempre. Lo diceva mentre un insieme di persone con il camice bianco erano dinnanzi a lei, e la fissavano. [...] Non riuscivano a... [continua a leggere »]
                    Vota il racconto: Commenta