Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosa Di Fraia

Nato giovedì 24 agosto 1972 a Pozzuoli (Napoli) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Egyzia72

L'ultima foto, come l'ultima foglia

Silenziosamente
i giorni scivolavano
come foglie d'autunno,
mentre il dolore
ci aveva avvicinati,
e la mancanza, quella voglia
irrefrenabile di starti vicino,
placava ogni tormento.
Mi mancavi, mi mancava
l'incontro con i tuoi occhi,
pur afferrando un ricordo,
mi ero persa, non ti trovavo più,
si celavano singhiozzi
senza fiato e ogni silenzio
colpiva la mia voce,
era un nodo in gola,
poi l'ultima foto,
sorriso finto, viso scarno,
non eri tu...
Ormai di giorni ne erano rimasti
molto pochi, ci eravamo persi
di nuovo, come pensieri etichettati
all'unisono, un addio cementato
su futili parole, tutto stava
lentamente scomparendo,
anche tu, come l'ultima
foglia d'autunno.
Rosa Di Fraia
Composta mercoledì 9 ottobre 2019
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Egyzia72

    Il peso della sconfitta

    L'alba è iniziata
    ed io mi trovo qui
    a combattere con
    i miei sentimenti
    che mi tormentano
    fino a farmi stare male,
    faccio molta fatica
    ad andare avanti,
    trovarmi in questa situazione
    non è per me, voglio lasciare.
    Ogni passo diventa pesante
    le gambe non reggono
    tutta la forza che ci metto,
    sono stanco, mi sento
    terribilmente stressato
    non so se riesco ad andare avanti...
    Penso di rinunciare
    l'appetito non è più saziabile,
    mi mancano i profumi di casa,
    i sapori della mia terra
    mi manca tutto
    ma che ci faccio ancora qui!
    il sole sta andando via
    e con lui si perde la speranza
    che accompagnava tutti
    i miei sogni, volevo,
    potevo, ma non riesco.
    È dura, le giornate sono pesanti,
    i giorni passano ed io sento sempre
    di più il peso della sconfitta,
    mi dispiace dover dire
    non ce l'ho fatta, ma ho capito che
    ci sono dei limiti a tutto,
    la mia volontà di superare e affrontare
    non è stata sufficiente,
    ho perso, mi sento sconfitto,
    ma torno a casa
    con un esperienza in più
    ma con la consapevolezza
    che mi permette di fare
    ciò che ho sempre fatto
    e voluto fare,
    il lavoro di sempre.
    Rosa Di Fraia
    Composta giovedì 3 ottobre 2019
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Egyzia72

      Oltre la vita terrena

      Sento di appartenere
      ad una vita mai vissuta,
      momenti mai esistiti,
      sensazioni provate ma mai cancellate,
      vi entrano visioni, persone e immagini
      che non ho mai visto.
      La mia esistenza
      è solo di passaggio
      quasi come non mi appartenesse
      ovunque vado sento che già
      ci sono passata,
      lasciando tracce tangibili,
      non ci sono prove
      per confermare tutto questo,
      non ho un alibi ne una difesa,
      ma lascio che il fato
      faccia il suo corso,
      in un tempo lontano
      ma mai dimenticato.
      Rosa Di Fraia
      Composta venerdì 20 settembre 2019
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Egyzia72

        Pensiero

        Sei un pensiero
        che mi guarda,
        che mi solletica,
        riesci persino a distrarmi,
        ma con ingegnosa
        intelligenza, riesci
        a farti capire.
        Non ho molto tempo
        da offrirti,
        ma un po' di attenzione
        voglio concedertela,
        sto cercando solo di non
        fare troppo spazio nel mio cuore,
        ci sono troppe cose,
        custodisco troppi ricordi,
        non c'è più nulla
        che io possa realizzare.
        Ho adempito a tanto
        forse a troppo,
        ma tu puoi capirmi se vuoi,
        ora è tardi, non insistere troppo,
        lasciami andare.
        Rosa Di Fraia
        Composta lunedì 9 settembre 2019
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Egyzia72

          Ti porto fiori

          Ti porto fiori,
          quelli che profumano di campo,
          sono i tuoi preferiti,
          sai, avrei voluto portarti
          qualcos'altro, non so,
          magari dei cioccolattini, ma...
          È così triste ogni volta,
          ogni volta venirti a trovare qui,
          in questo posto così surreale,
          abbracciare un pezzo di marmo
          così freddo che ti penetra nelle ossa,
          quando avrei voluto
          abbracciarti il cuore,
          ed è così inverosimile guardarti
          in foto, come se fosse la prima volta vedere
          il tuo sorriso.
          Spesso le ginocchia non reggono,
          il dolore sai, arriva fino lì,
          e faccio molta fatica
          raggiungere l'uscita,
          a volte preferisco farmi aiutare.
          Ti porto via con me,
          ogni volta che vengo qui,
          vorrei parlarti anche sottovoce,
          dirti che sto bene, ma non trovo
          mai la forza per farlo,
          le lacrime interrompono la mia voce,
          e la sofferenza le mie parole,
          ogni volta è sempre
          così, è il silenzio
          che parla per me.
          Rosa Di Fraia
          Composta mercoledì 21 agosto 2019
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Egyzia72

            Quel filo sottile che...

            È un filo sottile
            senza alcuno spessore,
            non si vede, ma c'è,
            è talmente forte
            che è impossibile si spezzi,
            unisce gli occhi
            quando non si guardano,
            comunica con i corpi,
            quando non si toccano,
            connette le anime
            quando sono lontane.
            È un filo sottile
            che rende un legame unico,
            profondamente saldo,
            nonostante il tempo,
            la lontananza, la circostanza,
            ha un nome che dice tutto,
            si chiama Amore.
            Rosa Di Fraia
            Composta mercoledì 21 agosto 2019
            Vota la poesia: Commenta