Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosa Di Fraia

Nato giovedì 24 agosto 1972 a Pozzuoli (Napoli) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione, in Diario e in Preghiere.

Scritta da: Egyzia72

Tutto rimane scolpito nella memoria

Nei campi di concentramento
si viveva di speranza,
tutto era razionato,
il pane, il cibo, la vita.
Il cibo era il sogno,
ma anche desiderio di
poter ritornare a vivere
una vita serena,
riappropriarsi della dignità
perduta, senza annullare il valore
della quotidianità e del tempo.
Lo scorrere delle ore ci portava
ad un un'immaginazione surreale,
gli spazi angusti e la miseria
che ci circondava, la paura di morire
il terrore negli occhi si faceva sentire sempre più forte,
l'aria satura di morte, la crudeltà
umana che non conosce confini,
spinta a livelli inimmaginari,
tutto rimane scolpito nella memoria
tutto traspare negli occhi di chi l'ha vissuto.
Rosa Di Fraia
Composta lunedì 27 gennaio 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Egyzia72

    Come una volta

    Mi piacerebbe scriverti ancora,
    dirti che sto bene,
    che penso continuamente a te
    anche quando non ti sento.
    Mi piacerebbe credere ancora
    in qualcosa, sperare in un tuo ritorno,
    trovarti nel posto di sempre,
    chiederti come stai,
    cosa hai fatto oggi e cosa hai mangiato.
    Mi manca la quotidianità,
    mi manca la semplicità delle cose
    che facevamo, di ciò che eravamo,
    mi manca proprio il senso della vita,
    perché vita più non è.
    Non riesco a trovare ancora il
    giusto equilibrio di una volta,
    sai, mi manca perfino l'ispirazione,
    ho lasciato la scrittura, la poesia
    era la mia unica salvezza,
    per preservare ciò che il cuore dettava,
    e se poi penso ai lunghi versi mi
    viene da piangere,
    chissà forse potrei iniziare
    proprio ora a scrivere,
    quando il freddo irrigidisce il pensiero,
    e il ricordo il cuore.
    Rosa Di Fraia
    Composta domenica 9 febbraio 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Egyzia72

      Le rose di maggio

      Le rose di maggio
      hanno la bellezza dei tuoi occhi,
      il profumo della tua pelle
      e la delicatezza delle tue labbra,
      hanno un loro significato,
      vivono in un luogo segreto,
      che non tutti conoscono.
      Sono misteriose proprio come te,
      affini e cerimoniose,
      hanno un loro linguaggio
      metaforico, sono l'epidermide
      della bellezza innata come dono
      del tuo cuore, le rose di maggio
      sono gemme d'amore
      che nascono e muoiono
      nello stesso tempo.
      Rosa Di Fraia
      Composta domenica 9 febbraio 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Egyzia72

        La buffa befana

        Com'è buffa la befana con la lunga sottana, sulla scopa se ne va in giro per la città, ai bambini porterà dolciumi in quantità, non temere se tarderà di certo non mancherà, dalle un bacio se la vedrai ti assicuro che non ti pentirai, con il suo arrivo terminerà la grande festività, porta in dono il suo amore con grande buon umore, zitto zitto corri a letto che la befana sta sul tetto, chiudi gli occhi ed ora riposa che la calza tra le braccia ti posa... buona epifania.
        Rosa Di Fraia
        Composta lunedì 6 gennaio 2020
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Egyzia72
          Mi mancava la serenità
          semplicemente non c'era più motivo
          di esserlo dopo l'ultima volta
          che mi hai trattato male
          mi rendevo conto che quel mondo
          in cui credevo non era reale,
          era grande si, ma non c'era
          tutta la verità di cui volevo,
          ma solo paura e terrore.
          Avevo la sensazione che
          mi mancasse il coraggio
          non volevo avventurarmi
          ai suoi piaceri
          in cerca di amore,
          perché comportava dei rischi,
          ed il rischio spesso
          non è mai sicuro.
          Rosa Di Fraia
          Composta giovedì 26 dicembre 2019
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Egyzia72

            L'ultima foto, come l'ultima foglia

            Silenziosamente
            i giorni scivolavano
            come foglie d'autunno,
            mentre il dolore
            ci aveva avvicinati,
            e la mancanza, quella voglia
            irrefrenabile di starti vicino,
            placava ogni tormento.
            Mi mancavi, mi mancava
            l'incontro con i tuoi occhi,
            pur afferrando un ricordo,
            mi ero persa, non ti trovavo più,
            si celavano singhiozzi
            senza fiato e ogni silenzio
            colpiva la mia voce,
            era un nodo in gola,
            poi l'ultima foto,
            sorriso finto, viso scarno,
            non eri tu...
            Ormai di giorni ne erano rimasti
            molto pochi, ci eravamo persi
            di nuovo, come pensieri etichettati
            all'unisono, un addio cementato
            su futili parole, tutto stava
            lentamente scomparendo,
            anche tu, come l'ultima
            foglia d'autunno.
            Rosa Di Fraia
            Composta mercoledì 9 ottobre 2019
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Egyzia72

              Il peso della sconfitta

              L'alba è iniziata
              ed io mi trovo qui
              a combattere con
              i miei sentimenti
              che mi tormentano
              fino a farmi stare male,
              faccio molta fatica
              ad andare avanti,
              trovarmi in questa situazione
              non è per me, voglio lasciare.
              Ogni passo diventa pesante
              le gambe non reggono
              tutta la forza che ci metto,
              sono stanco, mi sento
              terribilmente stressato
              non so se riesco ad andare avanti...
              Penso di rinunciare
              l'appetito non è più saziabile,
              mi mancano i profumi di casa,
              i sapori della mia terra
              mi manca tutto
              ma che ci faccio ancora qui!
              il sole sta andando via
              e con lui si perde la speranza
              che accompagnava tutti
              i miei sogni, volevo,
              potevo, ma non riesco.
              È dura, le giornate sono pesanti,
              i giorni passano ed io sento sempre
              di più il peso della sconfitta,
              mi dispiace dover dire
              non ce l'ho fatta, ma ho capito che
              ci sono dei limiti a tutto,
              la mia volontà di superare e affrontare
              non è stata sufficiente,
              ho perso, mi sento sconfitto,
              ma torno a casa
              con un esperienza in più
              ma con la consapevolezza
              che mi permette di fare
              ciò che ho sempre fatto
              e voluto fare,
              il lavoro di sempre.
              Rosa Di Fraia
              Composta giovedì 3 ottobre 2019
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Egyzia72

                Oltre la vita terrena

                Sento di appartenere
                ad una vita mai vissuta,
                momenti mai esistiti,
                sensazioni provate ma mai cancellate,
                vi entrano visioni, persone e immagini
                che non ho mai visto.
                La mia esistenza
                è solo di passaggio
                quasi come non mi appartenesse
                ovunque vado sento che già
                ci sono passata,
                lasciando tracce tangibili,
                non ci sono prove
                per confermare tutto questo,
                non ho un alibi ne una difesa,
                ma lascio che il fato
                faccia il suo corso,
                in un tempo lontano
                ma mai dimenticato.
                Rosa Di Fraia
                Composta venerdì 20 settembre 2019
                Vota la poesia: Commenta