Poesie di Rosa Di Fraia

Nato giovedì 24 agosto 1972 a Pozzuoli (Napoli) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Egyzia72

Tornare a vivere

Avevo pochi mesi di vita
non so cosa
mi sarebbe accaduto
avevo la disperazione negli occhi
e la paura nel cuore
l'attesa mi rendeva così vulnerabile
a tal punto da mancami il respiro.
Non riuscivo ancora a capire
se era un sogno
o la realtà di un sogno
mi è bastato poco per rendermi conto
quando all'improvviso
mi sono trovato
gente attorno a me che silenziosamente
stavano li a guardarmi
allora capii che era
tutto reale.
Sembravo un disperato
inchinato al capezzale della vita
nulla ebbe così importanza
in quel momento come
un sorriso o una stretta di mano
un abbraccio mai dato o forse mancato.
Era così evidente il mio
cercare aiuto a mani tese e
di quanto era diventato
necessario
vivere qualche giorno in più.
Le mura erano così tetre
che coprivano a mala pena
lo stupore dei miei occhi
malsano il candore
della pelle così sterile
il mio stare al centro
in una stanza vuota
che quasi quasi volevo andar via.
Qualcuno c'è stato
qualcuno ha pregato per me
vorrei tanto essergli grato
mi è stato vicino e quando ho aperto gli occhi
non c'era nessuno ma l'ho sentito.
Allora sono vivo
vedo, sento, parlo,
che bello sono qui
sono tornato a vivere
ho vinto anche oggi
un altro punto a mio favore
un'altra vittoria raggiunta.
Rosa Di Fraia
Composta domenica 12 marzo 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Egyzia72

    Quell’angolo del cuore

    C'è un angolo in me
    che resta muto
    dinanzi a te
    proprio in quelle ore
    dove manchi
    in cerca di un respiro
    un soffio di vento e
    quando i pensieri si
    fanno più fitti
    formandosi in stille
    di malinconia irrompono.
    Il silenzio inizia
    a farsi sentire
    e non riesce a
    tramutarsi in musica
    ed è proprio
    in quell'angolo
    che si fa sentire
    la tua assenza
    così profonda
    che spazia nell'animo
    e tace nel cuore.
    Rosa Di Fraia
    Composta martedì 7 febbraio 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Egyzia72

      Sorridi donna

      Silenziosa appari
      restando attratta da qualcosa
      che non riesco ancora a capire
      ma immagino che
      nei labirinti dell'anima
      vaga la tua verità
      con la quale
      farne una giusta esistenza.
      Ti chiedi cosa nasconde il mondo
      quali segreti celi
      e per un momento ti allontani dalla realtà
      per entrare in quella dell'immaginazione
      dove ci si possa riscattare dal dolore
      vissuto e sofferto
      da sconfitte e privazioni
      affidando ai sogni
      la vera conoscenza della vita e dell'amore.
      Accetti la sfida di ogni giorno
      pur restando saggia al tuo essere
      controllando l'impulsività
      senza soffocarla
      osservi sempre ciò che c'è dinanzi a te
      prima di agire e senza andare oltre.
      Custodisci una ricchezza di sentimenti
      nella genuinità dell'essere donna
      affronti con tenacia ogni bufera
      non ti spaventa il mare in tempesta
      la tua meta è ciò che già conosci
      sorridi donna
      amati e vai avanti così come sei.
      Rosa Di Fraia
      Composta giovedì 26 gennaio 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Egyzia72

        Quanto profondo è il tuo amore

        Lo sento così forte
        che a piccoli tocchi
        scandisce come stille d'autunno
        sulla mia pelle
        in quelle giornate umide e fredde
        dove pervade quel senso
        di nostalgia e malinconia.
        Forse non lo sai ma
        non c'è nulla per me
        più di quanto io voglio a te
        amore mio infinito.
        Chiudo gli occhi
        immagino che sei qui
        accanto a me
        e il tuo amore
        si riversa su di me
        so di essere finalmente libera
        da ogni solitudine.
        Rosa Di Fraia
        Composta martedì 17 gennaio 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Egyzia72

          E chiamo amore

          E chiamo amore
          quella voglia di averti
          tra lenzuola di seta
          e petali di rosa
          alle prime ore di questa sera
          che ci coglie avvinti
          in una passione travolgente.
          Non c'è uno scorcio
          dove poter restare nascosta
          nel rifugio del tuo cuore
          avrei bisogno ancora di te
          non mi basterebbe così tanto vederti
          ma viverti, averti e amarti.
          Irrompi in questo silenzio
          che si fa prepotente
          sui nostri corpi
          e prima che giunga la notte
          lasciati amare.
          Rosa Di Fraia
          Composta giovedì 12 gennaio 2017
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di