Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Leonardo Cantoro

Tecnico elettronico - Elicicoltore - Operaio edile, nato mercoledì 25 luglio 1990 a Manduria (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Leonardo Cantoro
Già,
che poi non c'era molto da capire.
Lo si vedeva nei miei occhi,
lo si vedeva alla sera
mentre mi divertivo ai fornelli
a preparare qualcosa per te.
Lo si vedeva nella mia disponibilità
molte volte scambiata
per indifferenza.
Lo si vedeva dalla mia irrefrenabile
voglia di vederti,
come i cani aspettano il loro padrone
dietro la porta di casa
dopo una giornata di lavoro.
Lo si vedeva nei miei occhi
e si percepiva anche la tristezza.
Lo si vedeva.
Ma le incomprensioni e le ferite
ti hanno resa cieca.
Leonardo Cantoro
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Leonardo Cantoro

    Andate nei boschi

    Andate nei boschi,
    prendetevi del tempo per voi stessi.
    Ampliate gli orizzonti.
    Osservate ogni dettaglio.
    Afferrate la terra sotto i vostri piedi
    e "ascoltatene" il profumo,
    perché la terra non si odora
    ma si ascolta.
    Abbracciate forte un albero
    e parlate con lui.
    Vi sorprenderete delle risposte
    che riuscirà a darvi.
    Sfiorate con le dita l'erba lungo il vostro cammino,
    sarà la vostra compagna di viaggio.
    Ascoltate il canto degli uccelli,
    osservateli, studiateli.
    Fate vostra la loro melodia.
    Siate come loro, liberi ma fedeli.
    Scegliete come loro un albero e fateci la vostra casa.
    Perché casa è un dono, perché casa non significa avere delle mura,
    casa è dove hai riposto te stesso
    e le persone che ami.
    Leonardo Cantoro
    Composta lunedì 9 marzo 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Leonardo Cantoro
      Aspetterò il vento
      per portarti al largo.
      In un luogo sconosciuto
      che solo tu conosci.
      Aspetterò le onde
      per vederti più forte.
      Affrontarle per te sarà un gioco.
      Aspetterò la tempesta
      in una notte priva di stelle,
      tra pioggia e tuoni.
      Aspetterò il tuo arrivo
      in quel luogo che tanto desideravi.
      E io sarò li a gioire con te.
      Sarò invisibile, come sempre.
      Allora ti ricorderai di me.
      Di una stupida ancora.
      Leonardo Cantoro
      Composta mercoledì 19 febbraio 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Leonardo Cantoro

        Il viaggio

        Nuoto nella mia anima,
        in acque ormai profonde.
        Paura di non risalire, stanco di voler lottare.
        Lacrime si fondono, e il cielo è più lontano.
        Non respiro.
        Intorno a me il buio e appiglio alcuno non ho.
        Solo silenzio.
        Chiudo gli occhi e mi lascio trascinare
        nella totale convinzione che nessuno mi verrà a salvare.
        Acqua che diventa fango, inutile gridare.
        Allungo le mie braccia e non so dove cercare.
        Sento il fondo.
        La sabbia
        invadere la mia pelle
        e la pressione attraversare il mio corpo.
        Penso, ormai è la fine.
        E tu non sei qui a nuotare.
        Sono solo nel mio mare
        e per quanto sia io forte
        non mi resta che annegare.
        Leonardo Cantoro
        Composta domenica 19 maggio 2019
        Vota la poesia: Commenta