Poesie di Kahlil Gibran (Gibran Khalil Gibran)

Poeta, pittore e filosofo, nato sabato 6 gennaio 1883 a Bsharre (Libano), morto venerdì 10 aprile 1931 a New York (USA - Stati Uniti d'America)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Randle
Sono molte le civette
che non sanno altri canti
oltre le proprie strida.
Li conosciamo, tu ed io,
gli impostori che rendono onore
solo a un più grande impostore,
e portano al mercato
la propria testa in un cesto
per venderla al primo che passa.
Conosciamo il pigmeo
che insulta l'uomo del cielo.
E sappiamo
cosa dice la mala erba
della quercia e del cedro.
So dello spaventapasseri:
le sue sporche e lacere vesti
si agitano sul grano
e al vento sonoro.
So del ragno senz'ali:
è per gli esseri alati
che intreccia la rete.
Conosco gli abili suonatori
di corno e di tamburo,
che nel loro frastuono
non sentono l'allodola
né il vento di Levante nella foresta.
Conosco quelli che remano
contro ogni corrente
senza trovare mai la sorgente,
e percorrono tutti i fiumi
senza osare mai avventurarsi nel mare.
Kahlil Gibran (Gibran Khalil Gibran)
Composta venerdì 20 aprile 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: mor-joy

    Ricordo

    Non lascio che neanche un singolo fantasma del ricordo
    svanisca con le nuvole,
    ed è la mia perenne consapevolezza del passato
    che causa a volte il mio dolore.
    ma se dovessi scegliere tra gioia e dolore,
    non scambierei i dolori del mio cuore
    con le gioie del mondo intero.
    Kahlil Gibran (Gibran Khalil Gibran)
    Vota la poesia: Commenta
      Uno sguardo che rivela
      il tormento interiore
      aggiunge bellezza al volto,
      per quanta tragedia e pena riveli,
      mentre il volto
      che non esprime, nel silenzio,
      misteri nascosti non è bello,
      nonostante la simmetria dei lineamenti.
      Il calice non attrae le labbra
      se non traluce il colore del vino
      attraverso la trasparenza del cristallo.
      Kahlil Gibran (Gibran Khalil Gibran)
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di