Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Gabriele Ceci

Artista, nato domenica 10 gennaio 1993 a Alatri (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Leggi di Murphy e in Diario.

Scritta da: Gabriele Ceci

Credevo fosse amare

Credevo fosse amare
Tu pensavi solo al mare
Io ai tuoi coiti di piacere
Tu ai tuoi libri da studiare

Alle droghe da provare
Al sapore dell'estate
A tuo padre onnipresente
Ai nostri sguardi tra la gente

Invece niente
La tiepida illusione che
l'amore ancora esiste
mentre era solo per scopare
un po il corpo un po la mente

Ed ora niente oltre all'odore dell'estate
che sembra riaffiorare al rumore di quel mare ed altre droghe da provare

Ed io che pazzo pensavo amare
E te scema ti volevi divertire
È l'estate all'imbrunire di noi vecchi arrugginiti che amiamo menti e corpi freschi e abbiamo coiti giovanili.
Gabriele Ceci
Composta sabato 12 maggio 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gabriele Ceci

    Noi

    Perché l'amore in fondo è questo
    Un uragano di emozioni indescrivibile
    Qualcosa di leggiadro e Puro
    Qualcosa come Noi
    Come te Gioia di ogni mio Dolore
    Il Sorriso dopo ogni Lacrima
    il Raggio di Sole di Ogni tipo di tempesta
    Te che ci sei sempre stata
    E Che mi hai dato prova che sempre ci sarai
    Voglio solo Dirti Grazie
    È Grazie a te Se ho capito cos'è L'Amore
    L'Amore Siamo Noi.
    Gabriele Ceci
    Composta giovedì 13 ottobre 2011
    Vota la poesia: Commenta