Le migliori poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Piccoli frammenti

Immagina
quando la pioggia
bagna i tuoi fiori

l'acqua li bacia
li disseta li accarezza
ammorbidisce
il loro giaciglio

solletica radici
e
scende
senza far rumore

portando dietro sé
piccoli frammenti
del fiore

fino a straboccar dai sottovasi.

Frammenti di te straboccano
dalle mie frasi.
Franco Mastroianni
Composta domenica 31 gennaio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Catene montuose

    Sono molte le volte
    che mi fermo a guardare
    mentre
    il bimbo che è in mè
    arriva sempre
    per primo
    srotolando tappeti
    di dolci ricordi legati alla terra
    al
    lavoro nei campi
    dove ora cammino

    beato quel bimbo
    ancor pieno di voglie

    che mi porta ad uscire di casa
    mentre il sole colora di rosso
    le serate di luglio

    quando il grano sembrava formasse
    catene montuose nel dormir dei granai
    quando già mi sentivo rapir da natura
    annusandone i chicchi in un pugno
    e
    le api danzando
    ringraziavano la gran fioritura
    salutando il passaggio di giugno.

    Quando c'erano ancora le lucciole
    che il ricordo soltanto
    ora afferra.

    Quando c'erano campi di stelle
    ad
    un metro da terra.
    Franco Mastroianni
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni
      Vuoto
      amareggiato
      potrei dir d'esser zuccheriera
      quando lo zucchero è finito

      il fondo mio ceramico risuona
      battuto dal tentennio
      di un dubbio
      che come cucchiaino ricerca una risposta
      celata dentro l'eco che risale piano

      portando dietro sé brandelli d'anima
      che subito raccolgo e stringo nella mano

      il dubbio
      di non essere riuscito
      a
      farti capir
      quanto ti amo.
      Franco Mastroianni
      Composta venerdì 26 febbraio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di