Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Erika Mancini

Libero professionista, nato martedì 14 agosto 1973 a Empoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Erika Mancini
È una danza lenta e
passionale questa vita
un tango a piedi nudi sulla sabbia
ancora umida della notte
dove anche un solo giro ti lascia
senza respiro, ti travolge
ed i passi lasciano orme scandite dal suono delle onde sulla riva.
Chiudi gli occhi,
respiri la follia pura dell'anima
ti lasci inebriare e
l'aria si completa
del profumo salmastro della pelle.
Passo dopo passo, diventi poesia,
quando il silenzio entra dentro
e da quel silenzio vivi
terra, orizzonte, mare,
stelle ed un cielo senza eguali.
Erika Mancini
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Erika Mancini
    Forse, un giorno,
    prendendoti le mani,
    qualcuno leggerà nel tuo sorriso
    la vita che hai dentro
    mista a quel soffio di sottile malinconia;
    forse, un giorno,
    qualcuno ti farà capire
    che sei il libro mai veramente e profondamente letto;
    forse, un giorno,
    qualcuno ti farà percepire la sua sete di te;
    forse, un giorno,
    qualcuno ti farà naturalmente sentire
    un dono
    e non nasconderà il fuoco che hai dentro
    per paura di esserne scottato;
    forse, un giorno,
    qualcuno ti guarderà oltre quelle righe
    che tu hai sempre scritto
    e non capirà perché, tu,
    per una parte della tua vita
    hai rinunciato ad essere,
    poi, andando oltre, vedrà che tu sei da sentire, da amare
    in ogni istante
    come il dolce veleno della sua vita.
    Erika Mancini
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Erika Mancini
      Sogno quel tango stretto
      vesti contro vesti, pelle contro pelle
      vibrante di un ritmo di respiri intersecati,
      della percezione di un calore che colma l'impossibile
      tenuto anche senza sfiorarsi,
      sentito oltre la fisicità in un penetrarsi di menti
      che profumano di fragranze simili ed uniche.
      Sogno quel tango
      capace di togliere il passo alla ragione,
      in un tripudio di momenti silenziosi
      che lasciano spazio all'essere senza condizioni.
      Sogno quel tango istintivo ed irrazionale,
      passo dopo passo, sempre libero,
      che non vuol essere spiegato,
      dove ti cerco, tu mi cerchi e tutto corre incontro alla follia.
      Erika Mancini
      Composta sabato 20 maggio 2017
      Vota la poesia: Commenta