Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Dora Pergolizzi

Insegnante scuola infanzia, nato martedì 5 novembre 1963 a Messina (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Dora

Sogno

Stamani ho aperto gli occhi e il sogno è svanito
ho cercato di riaddormentarmi per riacchiapparlo
ho cercato di acchiapparlo per farlo durare ancora
oltre il velo del sonno, nella veglia del giorno
è rimasto dentro me angosciante e vano
cercando con la mente di riviverlo invano
spero di risognarti ancora sogno svanito
di incontrarti oltre il tempo, all'infinito.
Dora Pergolizzi
Composta sabato 28 gennaio 2006
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Dora
    I tuoi passi coprono i miei
    camminando dietro me
    nella strada dei ricordi,
    la tua ombra mi insegue
    assorbendo la mia.
    Nello specchio mi ritrovo
    in frammenti di passato
    e in questo mio riflesso
    la tua anima traspare.
    Corro come le nuvole nel cielo
    che coprono il sole
    spegnendone la luce
    anche la mia corsa copre la tristezza
    che si cela dietro le nuvole
    di una falsa allegria.
    Azzurro il cielo
    si riflette nello specchio del mare
    cristalline onde
    lambiscono la spiaggia
    il tuo nome era scritto sulla sabbia
    ma l'acqua l'ha cancellato
    il tuo nome è scritto nel mio cuore
    e il dolore l'ha scolpito.
    Dora Pergolizzi
    Composta mercoledì 29 luglio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Dora

      Visita al Verano

      Ti ho trovato, eri solo, dormivi immerso in bianchi fiori
      ti ho parlato ascoltando il tuo silenzio e il mio dolore
      ho pianto insieme alla pioggia che cadeva
      nella luce soffusa di quel posto così triste e senza sole
      dove il blu del tuo cielo non si vede
      avrei voluto prenderti per mano, svegliarti e portarti via con me
      tirarti fuori da quel buio e quel freddo marmo
      avrei voluto amore ma ti ho lasciato
      ma una parte del mio cuore è lì con te
      l'altra parte l'ho portata via per tenerti sempre dentro di me
      dove vivi in ogni attimo e in ogni mio pensiero.
      Dora Pergolizzi
      Composta lunedì 2 giugno 2008
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Dora

        Vola il mio pensiero

        Vola il mio pensiero
        Vola il mio pensiero come bianca colomba
        vola lì da te, si posa sul tuo cuore
        mette le ali il mio cuore per raggiungere il tuo ricordo
        sono lì con te, anche se lontana
        ti raggiungerò con il mio amore
        che non conosce ostacoli di spazio, né di tempo
        con l'amore che provo ridurrò le distanze
        e starò insieme a te prima ancora di essere con te.
        Dora Pergolizzi
        Composta martedì 8 luglio 2008
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Dora

          Angelo

          Ti strapperò le ali angelo, così cadrai sulla terra, e coglierò la tua anima per mescolarla alla mia
          Quanto ancora dovrò aspettare per vederti, quanto tempo mi separa da un sogno.
          Ma se niente ci sarà dopo la vita, sarò felice di annullarmi con te
          e se oscurità mi aspetta, sarò felice di attraversare le tenebre
          perché voglio essere dove tu sei, buio o luce
          perché c'è più luce dove sei tu che qui nel mio cuore.
          Dora Pergolizzi
          Composta venerdì 9 gennaio 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Dora

            Coraggio

            Andiamo, alzati, coraggio, c'è fuori il mondo
            non puoi ancora farlo aspettare
            ci sono tante cose da fare in tanti
            hanno bisogno di te
            estrai la vita che c'è nel tuo interno
            non lasciarla languire dentro un'apatia
            il sole c'è, nascosto dietro una nuvola
            aspetta di uscire e di illuminare la terra
            non impedire a un un raggio di gioia
            di illuminare il tuo cuore
            dopo l'inverno c'è sempre la primavera
            segue a una tempesta l'arcobaleno
            e a una delusione subentra una gioia
            ricordati che sei in debito
            avrai la tua ricompensa
            alzati, lavora, fatica, lotta
            la fine della guerra porta sempre la pace

            e alla notte succede un nuovo giorno

            Tiro fuori il mio corpo dalle lenzuola

            e la mia anima dalla tristezza
            ecco sono pronta un'altra giornata mi aspetta...
            Dora Pergolizzi
            Composta venerdì 8 gennaio 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Dora

              Anno nuovo

              Anno nuovo
              ancora un anno da scartare, da far crescere,
              in cui sognare
              ancora un anno per ricominciare a sperare
              e mesi che vanno sostituendosi
              l'uno all'altro in fretta senza sosta.
              Ancora un nuovo calendario da appendere
              e giorni in cui credere
              e notizie buone da attendere
              e paure di un futuro incerto
              e dinuovo estate e poi ancora autunno
              e un altro Natale di malinconia
              strapperò i fogli dei mesi a venire
              con la paura di non poterlo più fare
              e spero tanto che il nuovo anno
              mi porti quello che da sempre cerco
              la gioia di attendere tanti nuovi anni
              senza timore di doverli vivere.
              Dora Pergolizzi
              Composta lunedì 28 dicembre 2009
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Dora
                Le campane da stanotte, scampanellando annunciano
                una magia che da secoli puntualmente arriva
                fa parte di noi, della vita, dei ricordi d'infanzia
                questo magico giorno d'amore e di pace
                nei miei ricordi tanti Natali, con persone a me care
                alcuni sono andati altri ancora insieme a me
                ma per tutti, ovunque siate, giunga un solo augurio
                che il Natale vi porti
                tanta gioia di vivere.
                Dora Pergolizzi
                Composta venerdì 25 dicembre 2009
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Dora

                  18 luglio - Notte

                  Sono sola in questa notte, sola con pensieri che sconvolgono l'anima
                  con silenzi che fanno rumore, con ombre nelle tenui luci dei fanali
                  aspetto te e il cuore sussulta, al minimo movimento, al minimo suono
                  soffro e l'angoscia mi assale, solo tu puoi far svanire il mio tormento
                  ed alleviare la mia paura, riportami la pace, la notte dolce e tranquilla
                  che induce al riposo, ai sogni, ai desideri, come quando eri con me tutte le sere
                  Ridammi la mia notte di pace, di suoni ovattati e penombre
                  torna da me presto, non ce la faccio, le ore passano e il mio cuore si stringe
                  solo quando i tuoi passi risuoneranno per le scale, la porta si aprirà e tu apparirai
                  solo allora tornerò a respirare e a vivere
                  fino a quando un'altra notte mi vedrà ancora ad aspettarti...
                  bambino mio.
                  Dora Pergolizzi
                  Composta mercoledì 22 luglio 2009
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Dora

                    Notte

                    Sono sola in questa notte, sola con pensieri che sconvolgono l'anima
                    con silenzi che fanno rumore, con ombre nelle tenui luci dei fanali
                    aspetto te e il cuore sussulta, al minimo movimento, al minimo suono
                    soffro e l'angoscia mi assale, solo tu puoi far svanire il mio tormento
                    ed alleviare la mia paura, riportami la pace, la notte dolce e tranquilla
                    che induce al riposo, ai sogni, ai desideri, come quando eri con me tutte le sere.
                    Ridammi la mia notte di pace, di suoni ovattati e penombre
                    torna da me presto, non ce la faccio, le ore passano e il mio cuore si stringe
                    solo quando i tuoi passi risuoneranno per le scale, la porta si aprirà e tu apparirai
                    solo allora tornerò a respirare e a vivere
                    fino a quando un'altra notte mi vedrà ancora ad aspettarti...
                    bambino mio.
                    Dora Pergolizzi
                    Composta giovedì 16 luglio 2009
                    Vota la poesia: Commenta