Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Passa il rosso tramonto,
si avvicina la luce di un sogno!
Chi può arrestare l'alba?
Così nessuno impedirà
alle mie labbra di salpare
sulle tue, e le mie mani
di aggrapparsi ai tuoi fianchi!
Trepidante attesa,
questa sera le stelle
grideranno il tuo amore,
la lieve brezza di primavera
soffierà sui corpi stanchi,
stanchi di aspettare!
Claudio Visconti De Padua
Composta venerdì 19 aprile 2013
Vota la poesia: Commenta

    Il vento della tua freddezza

    Quella fiamma
    focolare dell'anima mia
    l'hai spenta!
    Il vento della tua freddezza,
    è soffiato
    improvvisamente,
    congelando
    le mie emozioni,
    in ricordi
    che svaniscono
    come ombre,
    ombre smascherate
    da luce,
    luce di verità!
    Adesso che vivo
    ibernato in un gelo
    d'inquietudine,
    ove il corpo
    trafitto
    esonda dolore
    ho capito
    a mio danno
    quanto sia doloroso
    l'amore!
    Claudio Visconti De Padua
    Composta giovedì 11 aprile 2013
    Vota la poesia: Commenta

      come foglie al vento

      Angelica la tua voce
      penetra fino al midollo
      l'anima mia vibra
      come fogliame al vento!
      Angustia nelle mie labbra
      priva dei tuoi baci,
      della tua marmorea pelle
      nulla sò,
      a spiegarla sono i sogni
      lì le mie mani levigano
      il tuo ogni tuo ignoto poro!
      Al risveglio come un incubo:
      le mie mani come legate
      a bramar i tuoi fianchi,
      e per me non c'è quiete
      né sonno,
      ma solo turbamento.
      Tu la mia dolce inquietudine!
      Claudio Visconti De Padua
      Composta giovedì 28 marzo 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Tu nei miei, io nei tuoi:
        pensieri.
        Quando i corpi diventano
        prigionieri del tempo,
        ostaggi dei confini del mondo,
        le anime congiungono l'amore
        come un volo lesto di uccelli!
        Un tuo bacio rievocato, rivissuto,
        mi desta da questo oblio doloroso,
        nulla muta quest'amore
        in queste vite distanti!
        Claudio Visconti De Padua
        Composta mercoledì 27 marzo 2013
        Vota la poesia: Commenta