Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

Io

Io, chi sono...?
Io...
Si!
Diversa!, perché?
Ho scelto di essere libera,
di amarmi, per quella che sono
Io, spirito libero,
non ho rimpianti per la scelta del cuore
A volte sola piango, poi rimprendo il mio passo
Il mio respiro
la mia anima
il mio corpo
la mia mente
Io
nulla più a ravvedersi
Io
lascio una scia al mio passare
la parola
frasi
l'espressione di un dipinto
la naturalezza dell'essere
la semplicità
l'essere Io
ovunque
Io.
Ada Roggio
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Vita

    Vita, di una madre.
    Sì io
    Non sapevo più,
    se credere, o no...
    Mi avvolgevano le fiamme della Vita
    Credere!...
    In quale Dio!...
    Un raggio di sole
    attraversò il cuore
    di quelle ali di angelo,
    ad uno, ad uno, ad uno.
    Giunsero a me
    Accarezzai i loro capelli
    come se fosse la prima volta
    Li abbracciai, stretti, stretti,
    come se fosse la prima volta.
    Li guardavo cresciuti e li ammiravo
    come se fosse la prima volta.
    Quanto tempo, quanto di quanto
    e quanto ancora
    Cancello il silenzio,
    e ritorna il sereno
    Rimettiamo le nostre vite al proprio posto
    Vita.
    Ada Roggio
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ada Roggio

      Età

      In cielo una stella parla del nostro incontro
      Ha radunato tante stelle, le ha messe al cospetto,
      del calore,
      che hanno sprigionato le nostre vite.
      Amore non so!...
      Ma qualcosa è nato.
      Il tempo, sarà il padrone della verità
      C'è qualcosa che non va!...
      È una strana verità.
      Mista di intrecci di parole.
      Piccole frasi dette a metà.
      Ma per me, a questa età...
      L'amore che senso ha!
      Un equilibrio instabile, quello mio
      Credere nell'amore! In quale Dio!
      Sto sbagliando!, a modo mio,
      è un treno che non fa più fermate,
      corrono le lancette dell'orologio,
      il tempo padrone del tempo
      di questo momento
      dove sto andando,
      cosa sento...
      chi sono io!...
      So solo che non credevo più
      e ora ci sei tu.
      Ada Roggio
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ada Roggio

        Rondine

        Una rondine
        volò in alto
        nei cieli
        divenne un aquila
        volava, volava,
        poi guardò in basso
        vide tutto ciò che le apparteneva continuare a vivere
        anche senza di lei,
        allora si lasciò cadere le ali
        e pia pian piano crollò al suolo
        la sua anima uscì da quel corpo che l'aveva intrappolata
        e volò
        su
        diventò libera.
        Ada Roggio
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Ada Roggio

          Al mio Angelo

          Ma gli angeli esistono?... Angelo
          Chissà se è vero che esistono gli Angeli!...
          Io l'ho conosciuto,
          lungo il percorso della mia vita si è fermato lungo il mio cammino,
          dandomi una mano,
          io cadendo, egli mi ha porto la mano,
          facendomi rialzare,
          una mano sicura, ferma, decisa,
          consapevole che ero caduta li e non avrei avuto via di scampo
          Poi pian piano
          la risalita
          mano nella mano
          però una mano invisibile,
          si poneva, si pone,
          dinanzi a me in varie sembianze
          senza mai apparire
          lasciandomi vivere la mia vita
          ma guidandomi sulla retta via
          L'Angelo non è sempre presente,
          ma sa quando apparire
          è un Angelo
          e gli Angeli sono tutto questo.
          Ada Roggio
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Ada Roggio

            Per le lunghe vie del camposanto

            Per le lunghe vie del camposanto.
            Quanti visi.
            Quanti conoscevo!
            Sembravano parlare dei loro affanni.
            Tutti a prodigarsi ad allestire la tomba del proprio caro.
            Un fiore la, un po' d'acqua qua.
            Un po' di lucido alla croce
            Poi pronti seduti a chiacchierare con il parente del vicino.
            Attraversando lungo quelle vie,
            si vi ho visto donne, uomini, bambini, di ogni età.
            Chi un parente lì non ce l'ha!
            Un saluto silenzioso.
            Un eterno riposo.
            Un crisantemo, a chi non ne ha.
            Dai, fai il segno della croce papà.
            Un eterno riposo.
            Pulita la coscienza per aver fatto una buona azione.
            Ada Roggio
            Composta mercoledì 1 novembre 2006
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Ada Roggio

              Grazie Signore

              Grazie Signore,
              perché nel mondo ci sono persone Speciali.
              Speciali, perché infondono sicurezza.
              Speciali, perché danno importanza ai valori della vita.
              Speciali, perché riescono a... contare fino a dieci.
              Speciali, perché restano umili.
              Speciali, perché danno coraggio.
              Speciali, perché ti fanno sentire viva.
              Speciali, perché riescono a conoscerti nel profondo,
              senza averti mai incontrata.
              Speciali, perché invitano a guardarti dinanzi a uno specchio,
              e a fare quattro chiacchiere con te stessa
              e finalmente riesci a dirti "io valgo".
              Speciali, perché hanno un animo buono.
              Speciali, perché sono "Speciali".
              Grazie Signore.
              Ada Roggio
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Ada Roggio

                Quella voce mi toccò il cuore

                Quella voce mi toccò il cuore,
                Entrò nel profondo dell'anima.
                Mi chiesi chi era.
                Ti chiesi... chi tu fossi!
                Ma nel mio cuore,
                già lo sapevo.
                Cercavo tra le tue parole
                la certezza.
                Quanti anni aspettai invano
                Non un gesto,
                mai una parola.
                Attimi fuggenti vedevo il tuo volto,
                svanivi nel nulla
                Ma ogni volta quel nodo in gola
                Dio
                E oggi ti rivedo
                E tutto è... cambiato.
                Cambiati i volti,
                ormai segnati dagli anni.
                Le mente adulta, ha preso il sopravvento.
                Un abbraccio fraterno, un sorriso, poche righe,
                anche se milioni sarebbero le parole da seguire.
                Un saluto, no! Un arrivederci,
                ad un incontro, non tanto lontano.
                Ada Roggio
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Ada Roggio

                  Sposa

                  Già ti vedo

                  Già ti vedo vestita di bianco
                  piccoli passi lenti
                  promessa sposa.
                  Accostarti a colui che ti prometterà, a cui tu prometterai Amore
                  due cerchi dorati infilerete per consolidare questo grande amore.
                  Non accettata io...
                  accettata solo per la forza di un'etica!
                  Non importa...
                  Forse non sarò presente
                  ma se il coraggio
                  mi porta
                  se la vita
                  fa grandi giri immensi dandomi la forza
                  ci sarò
                  Sarò nascosta
                  Sono i miei occhi che cercano il regalo della vita
                  e il mio cuore che cerca disperatamente quell'amore
                  di un cordone ombelicale che non si può spezzare
                  chiamato
                  forza dell'amore di una madre.
                  Ada Roggio
                  Vota la poesia: Commenta