Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Gianluca Cristadoro

Ingegnere, nato giovedì 15 agosto 1968 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Gianluca Cristadoro
L'arroganza ben controllata porta grandi vantaggi a chi, essendone portatore sano, ne faccia un uso sapiente.

Rende il "fortunato" incisivo e credibile.
E, ciononostante, il "nostro" rimane un arrogante.

Forse per paura che un diverso atteggiamento lo costringerebbe all'ascolto di idee nuove, idee d'acciaio temperato eppure sussurrate, bisbigliate all'orecchio dell'intelligenza degli umili, idee capaci di squarciare le tenebre dell'ignoranza.

Forse non sa agire diversamente, l'arrogante... forse lo fa consapevolmente usando la sponda dei suoi consimili pronti a tributargli la stima necessaria a perpetrare il suo triste progetto di vita.

Forse, forse... ma quanto il genio soffocato, sacrificato sull'altare del suo impudico successo, quanta umiliazione, quanta frustrazione per la generosità del pensare e dell'agire puro, privo di preconcetti e di brama di personali vantaggi?

Auguri all'uomo e alla sua miserevole natura.
Gianluca Cristadoro
Composto martedì 3 settembre 2019
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Gianluca Cristadoro
    Un vero peccato che nel nostro paese chi abbia idee innovative e sia privo di uno sponsor venga riguardato come un pericoloso destabilizzatore dello "status quo". Tenetevi pure il vostro mondo così pazientemente edificato. Tanta abnegazione merita impotente ammirazione e la giusta, lauta ricompensa. Auguri.
    Gianluca Cristadoro
    Composto venerdì 30 agosto 2019
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Gianluca Cristadoro
      La gente va così di fretta, ha così tanto da fare, ascolta e vede talmente tante cose che molto spesso non riesce più a discriminare fra bellezza, sia essa estetica che espressiva, e ciarpame musicale, cinematografico, letterario, artistico.
      Siamo immersi in una Fluid Society che agisce prima di pensare, che è priva di riferimenti, di canoni di bellezza.
      Tutto è relativo, anche il bene e il male si mescolano. Cosa è giusto e cosa sbagliato?
      Naturalmente esistono vaste aree di grigio dove tutto è opinabile secondo i gusti personali ma il blob culturale in cui viviamo ci confonde al punto da non farci riconoscere ciò che è bello, in quanto intriso d'arte, conoscenza, cultura e perfino genio, che anziché destarci dall'eterno sopore riesce a suscitare in noi solo preoccupante indifferenza.
      Gianluca Cristadoro
      Composto giovedì 7 febbraio 2019
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Gianluca Cristadoro
        Non è bello, anzi, per meglio dire, è particolarmente frustrante e deprimente, osservare gli arrivisti arrivare.
        Lì, esattamente dove si prefiggevano di giungere.
        Lì dove i loro protettori li stavano aspettando.

        Va bene tutto, si fa per dire.
        Tanto siamo circondati e alleanze non se ne possono fare perché le persone per bene, per ragioni a me oscure, tendono a non solidarizzare fra loro né sono capaci di battagliare per farsi largo ed ottenere i giusti riconoscimenti né, tanto meno, per difendere la categoria.

        Va tutto bene, tutto (o quasi)... purché non si cerchi di far passare costoro per delle brave persone.

        Per favore, contenete l'ipocrisia entro livelli accettabili e non prendeteci per i fondelli!

        Grazie.
        Gianluca Cristadoro
        Composto martedì 15 gennaio 2019
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Gianluca Cristadoro
          Essere "sempre" se stessi è giusto o sbagliato? Se essere sempre se stessi significa non essere adattativi alle mutevoli situazioni ambientali ne va del proprio stato di salute psicofisico, se invece vuol dire mantenere saldamente i propri principi, pur nell'adattamento, allora la cosa può essere più che apprezzabile (anzi auspicabile). Salvo venire alla successiva domanda: ma questi saldi principi sono etici? Virtuosi? Rispettosi dell'altro? Sia che la risposta sia positiva, sia che sia negativa, ognuno di noi può dire di avere meriti o colpe specifiche? La risposta è che le domande non finiscono mai.
          Gianluca Cristadoro
          Composto giovedì 23 marzo 2017
          Vota il post: Commenta