Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie


L'amore in letargo

È l'inverno
nel cuore mio
rassegnarmi al
pensiero che sei via!
Non sono le mani
a gelare, nemmeno le gote
son rosse, le pallide mani
che tremano dal freddo
della tua distanza
io non riscaldo!
Cosa indosserò ora
per scaldare il mio
petto, nulla può
se non la tua pelle
sulla mia pelle,
tu fonte di calore
lo senti il cuore mio
assiderato?
Sole all'anima mia
sei, osservo nei miei
ricordi il tuo viso
sembrano raggi di calore
affievolire il mio corpo!
Attendo il tuo ritorno
mentre l'amore è in letargo
io fuggo in un sogno!
Ti amo!
Composta giovedì 1 dicembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO
    Dipingevo in sogno quella sera
    su foglie giallastre d'autunno
    con un pennello con troppi colori.

    Sognavo i cavalli dell'Apocalisse
    in quei giorni bardati di furore.
    Vedevo ombre con piedi scalzi
    danzare al chiarore della luna.

    Un pipistrello scivolava nell'aria
    tessendo ragnatele intorno al lampione.
    Ero solo sul davanzale del tempo
    osservando la notte che avanzava
    mentre bruciavo fantasmi appena nati.

    Non si può vivere nella sera
    con occhi fissi su colori ardenti.
    La notte è fatta per maturare da soli
    le proprie allegrie e gli altrui dolori.

    Quella notte non dipingevo su foglie:
    il pennello non accettava più i miei timori
    depositati su tavolozza senza colorii.
    Composta lunedì 30 novembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO
      Arriva l'autunno anche nel mio cuore
      con foglie cariche di troppo sole.
      È finito il silenzio della piccola città
      con cani randagi in cerca dei padroni.

      Arriva l'autunno anche nel tuo cuore
      senza rimpianti per le spiagge vuote
      montagne incendiate dai nostri fuochi
      ricordi rimasti di uno sguardo d'amore.

      Il sole ha ucciso gli echi dei sentimenti
      nei mesi estivi di leggerezze collettive.
      Nelle strade restano le ombre dei turisti
      insieme a giocattoli con poca vita.

      Arriva l'autunno anche nel nostro cuore
      con un fiore di plastica all'occhiello
      una musica classica in lontananza
      un balcone con un pizzico di tristezza.
      Composta lunedì 30 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

        Autunno

        È arrivato il freddo insieme alle foglie secche
        cadute a terra mentre giocano con il vento.
        Il cane abbaia dietro a un mulinello d'aria,
        un vecchietto s'inchina forte sul suo bastone
        dirigendosi al portone che lo accoglie contento.

        Siamo entrati in autunno vestito di mille sfumature
        quando gli alberi si trasformano allegri da arlecchini
        per entrare nel teatro umano pieni di gioia e allegria.
        I boschi sono gallerie d'arte con tavolozze ardenti
        di colori senza uguali che i pittori imitano a stento.

        È il nostro autunno di umani dolori e umori nascosti
        in foglie leggere che danzano il valzer proprio del tempo.
        La musica è il fruscio della luce che penetra silenziosa
        in occhi incantati su tavolozza di colori all'orizzonte.
        È arrivato il tempo di meditare sulla vita e sulla morte.
        Composta lunedì 10 ottobre 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Cetty Cannatella
          Per te sarò mare
          sirena
          nuvola che corre nel ciel
          fiore che colora il prato
          vento che carezza il viso
          sole che scalda le ossa e il cuore
          sarò quiete nei giorni di tempesta.
          Sarò lava e fuoco dentro ogni carezza
          sarò anche la quotidianità dei tuoi giorni
          il pane
          il divano
          la sigaretta in mano
          i tuoi pensieri che sono sempre i miei
          sarò tutto ciò che vorrai...
          e tu?
          Tu sarai luce e vita
          che mi fa diventare mare
          sirena
          fiore
          vento
          sole
          pane e immenso amore.
          Vota la poesia: Commenta