Poesie


Scritta da: CINELLA MICCIANI

Foglio bianco

In certi giorni
mi sento come
un foglio bianco
su cui qualcuno,
per gioia o dolore,
scrive di sé e di ciò
che ha nel cuore.
L'anima mia è pronta
ad ascoltare e capire.
Mi capita spesso
di farmi carico
dei problemi altrui.
Non resto indifferente.
A volte basta poco.
Una parola, un consiglio
sono un dono sufficiente
a far tornare un sorriso
ad asciugare una lacrima.
L'anima mia è pronta
sempre e comunque.
Odio l'indifferenza,
un'aridità dilaniante.
È il male del secolo.
Vediamo, ascoltiamo
poi giriamo la testa.
Indifferenti, passivi
ignoriamo incuranti.
Percorriamo
passi effimeri,
ci perdiamo
nei meandri
d'illusori
vagheggiamenti.
Lontana
è l'eco della voce
che chiede aiuto.
Restano stille
di solitudine
ch'attanagliano
l'anima.
Composta martedì 23 maggio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Ascoltami

    Parlo a te, amica mia
    e so che capirai.
    Mille sono i momenti
    che la vita ci regala,
    alcuni belli e preziosi,
    altri distruttivi.
    Mi accorgo spesso
    che non li elargisce
    soppesandoli bene
    né equamente,
    eppure sono tutti
    una parte di noi.
    Quelli dolorosi
    ci formeranno
    saranno un bagaglio
    della vita a venire.
    Si nutriranno di lacrime
    ma ci tempreranno.
    L'anima sofferente
    diventerà più forte.
    Ricorda solo
    di farli scivolare
    più in fretta che puoi
    dalle pareti del cuore.
    Cura le ferite dolorose
    e guarda sempre avanti.
    Niente o nessuno
    ti dovrà annientare.
    Quelli preziosi e belli
    stringili forte a te,
    racchiudili nell'anima
    che brillerà radiosa.
    Vedrai il tuo mondo
    colorarsi d'infinito.
    La fragilità diventerà
    forza invincibile.
    Sorridi alla vita
    che poi non è malvagia.
    Prima toglie tanto,
    ma poi molto di più,
    come ammenda dovuta,
    benevola e materna
    a piene mani ti regalerà.
    Composta martedì 23 maggio 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Il tempo va

      Se c'è una cosa
      che non s'arresta
      non frena mai,
      questo è il tempo.
      Tutti lo sanno
      eppure nessuno
      ci riflette su.
      Trascorriamo ore
      minuti, giorni
      a fantasticare,
      e il tempo va.
      Da giovani arbusti
      ci ritroviamo
      alberi possenti
      con tronchi immani
      e radici profonde.
      Il tempo se la ride
      incurante di sogni
      speranze tradite
      attese disilluse,
      ricordi appassiti.
      Il tempo va
      e non si ferma mai.
      Lo fa solo quando
      la Vita decide
      che il nostro è finito.
      Io spesso ci penso.
      Non guardo lontano.
      Corro contro di lui.
      Non voglio lasciare
      impegni iniziati
      e mai conclusi,
      neppure rimpianti
      o rancori strazianti.
      Quando si fermerà
      voglio essere pronta.
      Amo la vita.
      L'abbraccio tenera
      confido in lei.
      Lascerò lacrime
      ma il cuore mio
      sarà colmo d'amore.
      Composta martedì 23 maggio 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di