Poesie


Scritta da: Antonio Recanatini

A te, madre

Non ho mai pensato di toglierti le rughe
sei sempre bella, anche senza capelli.
In quel viso battagliero e fragile
si racchiude la mia forza, la mia ironia,
non ridi come prima e non piangi più, ormai.
Ti vergogni se non ricordi, ti senti inutile;
se potessi ti passerei un po' dei miei anni da vivere,
se potessi tornerei indietro ad applaudire i tuoi piatti.
Il mercatino sotto casa ti piange,
i vicini vengono a cercarti, ma tu non esci più.
È solo un anno in più sommato a tanti giorni,
è solo un giro di boa dopo il rettilineo,
è solo la verità che ti illumina il cuore.
A te, madre mai assente, mia difesa ineluttabile,
non faremo il giro solito, manterremo la cura
sarà facile, sarai capace, sarai la più decisa.
Guerriera aggressiva, mamma modello,
tenera, capirti sarebbe stata la soluzione,
amarti è l'unico rimedio ch'io conosca.
A te, madre.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Claudio De Lutio

    Colombella Pia

    Spiegò le ali, spiegò su in alto il volo,
    candida e fiera, per la giusta via,
    senza riposo, senza toccar suolo.

    Com'ella giunse, disse: "Così sia!"
    E ripartì, portando seco un ramo,
    quello di ulivo, colombella pia.

    L'aveva tolto al feretro di Adamo,
    per indicar la fine del castigo.
    Ad ogni Pasqua torna il suo richiamo:

    "Amiam la Pace! La Pace ch'amo io!"
    Vota la poesia: Commenta
      Scinniu a scuru ra notti
      e tutta a terra vosi ammugghiari,
      u cielu chianci
      u figghiu mortu.
      Rit: Riri u tempu,
      iddu sapi ca nenti finisci e chi tutto accumincia.
      Sciuri profumati a matina di duminica
      paranu abballari accarezzati ru ventu chi beni di mari,
      abballano a nova vita.
      Cristo è risortu cumpari e cummari
      e cu iddu l'anima di l'omini.
      Sunati campani,
      cantati ancili la gloria di Dio e di so figghiu.
      La luci ancora illumina a terra e i figghi di chista
      Rit: Riri u tempo
      iddu sapi ca nenti finisci e chi tutto accumincia.
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di