Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie


Scritta da: GENNY CAIAZZO

Un'altra occasione

Mentre aspetto che torni da lontano
sono pronto per stringerti la mano,
si può imparare e correggere un difetto,
mentre trovi il coraggio io ti aspetto,
si può cancellare un dolore
resta indelebile il tuo nome nel cuore,
apro con le chiavi del perdono la tua prigione
te la concedo un'altra occasione,
il tempo passa e sono sempre io nello specchio
ma non farmi diventare troppo vecchio,
non serve un discorso il tempo poi vola,
vieni e abbracciami senza una parola,
accendiamola questa emozione
vieni a viverti la tua occasione.
Composta martedì 13 gennaio 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: GENNY CAIAZZO

    Vivi con amore

    Non soffrire per chi non merita,
    lascia perdere chi ti accarezza e recita,
    allontanati dalle anime nere,
    lotta solo per persone vere,
    una parte del mondo dal male è distrutto,
    non credere a tutti, non credere a tutto,
    segui i suggerimenti del cuore,
    guarda con gli occhi dell'amore,
    analizza un emozione,
    vivila con la ragione,
    si vive anche di pazzia,
    l'amore vero è magia,
    il potere più forte che spezza tutte le catene,
    è avere tanta fede e fare del bene.
    Composta giovedì 1 gennaio 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: GENNY CAIAZZO

      Stupidi

      Che stupido farsi la guerra e cadere,
      tra di noi che ci continuiamo a piacere,
      queste ferite sono senza dolore,
      ad ucciderci è stato il nostro amore,
      il male è freddo e lurido
      ci colpiamo ed è troppo stupido,
      troppi silenzi sprecati,
      troppi anni passati,
      ancora combattiamo,
      sempre più stupidi noi che ci amiamo.
      Composta domenica 4 settembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giuliana Z.

        Emozioni

        Mi piace l'idea di chiamar per nome
        quelle vecchie emozioni
        che sostano nella nostra mente,
        son fotografie
        che il tempo sfuma
        di un'età che non è più presente.
        Mi piace pensarle senza rimpianto
        sono la voce di un passato
        impresso nella memoria,
        con i colori sbiaditi
        lontane dal presente
        ma vicine alla nostra storia.
        Mi piace sfogliarle nei ricordi
        dissetarmi di loro
        senza più tormento,
        son fotogrammi
        imperfetti del vissuto
        frammenti di un sentimento.
        Composta sabato 5 dicembre 2015
        Vota la poesia: Commenta