Poesie inserite da Daniela Cesta

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Daniela Cesta

Jesus

Coloro che vivono lontano da Gesù
sono nelle tenebre la sua sapienza è
il nostro disegno di salvezza, il verbo si è fatto uomo
per ognuno di noi la sola luce vera,
che conduce alla verità e alla vita,
il sale che dona sapore, alla nostra misera esistenza
gesù è l'astro incandescente di questo universo, la stella più splendente,
senza questa luce, non abbiamo niente
viviamo nel buio e siamo come cechi, viviamo nella tristezza,
lui è la gioia, l'amore immenso, l'unica speranza,
il pane della nostra vita, Gesù è la verità
e non dobbiamo averne paura, perché Dio è amore.
Composta lunedì 4 gennaio 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    attimi invernali

    Sensazione travolgente ed eterea
    che vaga nella notte invernale ghiacciata
    le stelle pulsano, come i battiti del mio cuore.

    Mentre il mio spirito mi trascina in alto
    intorno silenzio e pace solo la mia sensibilità
    che coglie ogni attimo e instante di questo inverno.

    Non voglio lacrime, ma calore nell'anima
    l'inverno può essere magico per ognuno di noi!
    Lasciamoci alle spalle le cose che non rendono noi felici.

    Respirare l'aria gelida è come ripulire il nostro cuore
    dalle situazioni false e ingannevoli,
    mentre la luna con il suo scintillio carezza i nostri occhi.

    Con quel lieve tocco gelido che fa sognare.
    Composta mercoledì 20 gennaio 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Aria invernale

      Sempre l'aria invernale avvolge troppo
      soprattutto al tramonto, scuro e freddo,
      ma, poi di notte quando il cielo è sereno

      le stelle brillano fortemente sembra che vogliano, consolare l'umanità
      dalle cose orribili che succedono sulla terra
      la nostra vita deve essere gioiosa e serena,

      allontaniamoci dai disinganni dalle paure e dispiaceri,
      godiamoci l'inverno nel silenzio nella dolce musica
      nella meditazione nei piccoli istanti bui

      nel crepuscolo invernale che scivola via
      le cime dei monti innevati che scompaiono veloci
      e noi ci sentiamo piccoli e insignificanti,

      riscaldiamoci accanto al fuoco e il suo crepitio vivace
      anche il nostro cuore diventerà caldo
      in questo tempo sospeso etereo e piangente.
      Composta venerdì 8 gennaio 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Questo è l'inverno

        Tramonti cupi nel silenzio ovattato
        gennaio mormora attraverso il cielo
        mentre i nostri pensieri sonnecchiano

        gli alberi dormono, nella foresta tacita e fredda
        fascino, dolcezza, questo è l'inverno,
        per coloro che amano stare in casa

        a osservare dietro i vetri, di una finestra appannata
        un panorama caliginoso, fosco, nebbioso.
        La neve che scende lenta, o la pioggia prorompente,

        le ore che passano silenziose, nelle giornate oscure,
        coloro che vogliono ritrovare se stessi, preferiscono l'inverno,
        coccolarsi accanto alle fiamme vivaci di un camino,

        sorseggiare te e pasticcini, sentirsi al sicuro e abbracciato dal caldo
        mentre fuori infuria la tempesta
        è l'inverno che ci appartiene.
        Composta domenica 3 gennaio 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          La donna

          Dio ha creato me donna, perché il Signore ama le donne
          vuole che intorno a noi e attraverso noi sia brillante e scintillante,

          radioso e luccicante
          le donne non hanno mai tradito Gesù Cristo, gli uomini si

          nel creare la donna, Dio ha dato il meglio di se stesso,
          e ha donato potere alla più grande delle donne, di nome Maria,

          lei intercede per tutta l'umanità!
          nessuno può comprendere una donna, solo il suo creatore,

          gli altri uomini della terra, non riusciranno mai a capirle...
          dovrebbero solo amarle.
          Composta venerdì 1 gennaio 2016
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di