Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie che hanno partecipato al concorso VIIº concorso letterario internazionale di PensieriParole

Frasi di questo concorso le trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: stellissima
L'amore è una rosa che profuma,
v'amate sempre ed è una gran fortuna,
perché oggi basta guardarsi intorno,
l'more non è più così profondo.

Amarsi tanti anni come voi
e voler bene tanto i figli tuoi,
vuol dire che l'amore si è incarnato,
capirete che non vi ha mai dimenticato.

So che l'amore per voi è rispetto,
E il Signore vi ha sempre protetto,
perché per voi l'amore ha quel tepore,
e sempre emana il profumo di quel fiore.

Viver sereni e non aver pene,
vuol dire che l'amor va sempre bene,
non è come leggere un romanzo giallo!
Siete due gocce in una sfera di cristallo.

Vi auguro tantissima fortuna,
due cuori così come il sole e la luna,
e non dimenticate mai a chi vi ama
anche se la nostra terra è più lontana.

So che nel vostro cuor v'è la dolcezza,
tanto amore e tanta tenerezza
e quelle perle dei vostri nipotini
saranno la felicità dei suoi nonnini.
Composta venerdì 30 gennaio 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: stellissima

    Cosa vuol dire amore

    Chi ama non ha bisogno di nulla,
    perché amare non è cosa fasulla,
    amare è far bene a se stessi,
    perché è felice e non ha nessun complesso.

    Bisogna non aver dubbi del suo amore,
    perché è la cosa che inebria qualsiasi cuore,
    essere amato, ma con amore vero,
    è redimere se stesso, ecco il mistero.

    Forse è la più grande gioia della vita,
    perché ho trovato la donna preferita,
    che ho giurato amore perennemente,
    nel passato, nel futuro e nel presente.

    È solo la gioia di chi può dar l'amore,
    ti senti i brividi e i palpiti del cuore,
    e il vero amore è la donna che è presente,
    che tutto t'offre e amore sol pretende.

    Cerca solo la sua vera felicità,
    t'offre se stessa per l'eternità;
    Questo è amore!

    Ma amore veramente: con l'anima, col cuore e con la mente.
    Ognun di noi vorrebbe essere felice,
    avere tanto senno, perché è la vera radice,
    l'amore è la cosa più fatale,
    quando la coppia è sposata ed è legale.
    Composta domenica 1 marzo 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Andrea Schinardi

      Lei, Una Naturale Attrazione

      Tanto sì attesa da umani occhi, per contemplar di Lei beltà, che Terra, di sé consapevole, di mantello cinge corpo sì che ombra di luce Sole le stenda buio a calar sipario.

      Del moto che di Terra ne fa vita, e che marea sancisce pendolo a figurar tempo, Lei ne fa necessità e, come Dea bendata, sceglie rischio d´istinto orbita a schernir mondo.

      Rossa d´affanno, che anima traduce inganno, Lei avverte Via che Sole antico, Padre, le donò a privilegio sì che di Terra diventasse complice.

      Terra, ignara che mantello resti ombra di luce Sole, per suo cammin, come a scostar tenda che di scena rivela atto, dona vista e stupor ad umani occhi sì che il contemplar di Lei possa, in divenir, esser spettacolo.

      Del moto che di Terra ne fa vita, e che marea sancisce pendolo a figurar tempo, Lei ne fa necessità e, come Dea, riprende orbita d´infanzia che ellittica la eleva a Principessa sì che umani sogni, di Lei fatti, di Lei ricordino Amor.
      Composta mercoledì 15 giugno 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: M. MANTA

        Oltre la diga della sclerosi dei sentimenti sopiti...

        E, quando si placherà il vento,
        quando i rami saranno verdi e odorosi
        e invasi dai colori,
        quando, dal cielo scenderà il profumo
        caldo del sole abbagliante a mezzogiorno
        e le rondini voleranno alte nello splendido,
        azzurro cielo e sui rami,
        festosi i passeri costruiranno i nidi
        e udrai i cinguettii dei nuovi nati
        e la terra partorirà colori, odori, frutti, fiori
        e voci festose di fanciulli riempiranno
        i giardini, allora e solo allora
        CAPIRAIl'amore che ti porti dentro
        e non dà pace al tuo errore.
        Capirai il calore che potevi darle
        e quanto grande era la forza del suo,
        stabile e immutabile, oltre il tempo,
        il tempo che lei sa dare al suo tempo,
        quel tempo che per te HA BISOGNO
        DI TEMPO E NON SI CURA DEL TEMPO
        CHE PASSA, DOLOROSO, TREMENDO
        E VUOTO E SENZA TEMPO!
        Poi forse, capirai l'amore stupendo
        e tutta la gioia e la forza del "suo amore
        immenso" che ha aspettato il tuo tempo,
        tu, che per lei avevi cancellato il tempo...
        E chissà SE CI SARÀ PIÙ TEMPO.
        SE TU, PER LEI, AVRAI TEMPO!
        Composta domenica 31 luglio 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: *marta*

          Love and lost

          Behind the body, there was a heart.
          Beyond the heart, there was a soul.
          She knew it all along,
          even when everybody else thought there was no soul inside him.
          But she'd always known he needed just a chance
          So she did, she gave him a try.
          He had it, proving she was right.
          He had it, proving that he loved her as much as she loved him.
          That, was enough, for the two of them.
          That, was exactly what she'd always wanted,
          what she'd always needed.
          And then, she lost him.
          And he lost her.
          And the stars stopped rising
          And the sun stopped lighting the world.
          But she knew she had to believe in Hope and Fate,
          in spite of all the pain she was living
          and she knew that her world would be whole again.


          Dietro il corpo, c'era un cuore.
          Dietro il cuore, c'era un'anima.
          L'aveva sempre saputo, anche quando tutti gli altri pensavano che non ci fosse nessun'anima in lui.
          ma lei aveva sempre saputo che lui aveva solo bisogno di un'occasione, così fece, gliene offrì una.
          lui la colse, dimostrandole che aveva ragione.
          lui la colse, dimostrandole di amarla quanto lei lo amava.
          questo era abbastanza per loro. questo era esattamente ciò che aveva sempre voluto, ciò di cui aveva sempre avuto bisogno.
          e poi, l'aveva perso. e lui aveva perso lei.
          e le stelle avevano smesso di sorgere e il sole di illuminare il mondo.
          ma lei sapeva di dover credere nella Speranza e nel Fato, nonostante tutto il dolore che stava affrontando e sapeva che il suo mondo sarebbe di nuovo tornato intero.
          Composta domenica 11 dicembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Maurizio Fratacci

            È loro

            È loro il mio respiro,
            il mio saggio pensare.
            È loro ogni mio attimo
            del lungo e lento andare.
            In ogni mia carezza
            è loro il mio sorriso,
            è loro anche ogni ruga
            che mi fiorisce in viso.
            È loro ogni speranza,
            è loro anche ogni lacrima,
            è loro la mia luce
            e il buio dentro l'anima.
            Li spiego contro vento
            son le mie ali libere,
            il mio sguardo lontano,
            il ritmo del mio tempo.
            Essi sono il mio attimo,
            quello che più adoro,
            sono il sussurro, il sibilo.
            Loro son tutto questo
            perché vivono in me e io in loro.
            Composta domenica 11 dicembre 2011
            Vota la poesia: Commenta
              Una vita non basta per essere felici,
              per amare una madre,
              per ridere di gusto,
              oziare,
              cadere.
              Una vita non basta per conoscere il numero delle stelle
              e tornare a fidarsi di un Dio che non si vede,
              per dare valore a ogni singolo errore
              e imparare a rischiare il certo
              per amore.
              Non basta una vita per ricordarsi degli amici,
              per leggere Nietzche, Neruda, Platone
              e cantare a squarciagola
              ribellarsi,
              tacere.
              Pochi sono gli attimi concessi
              e la vita è troppo vasta
              cosi vasta che non basta una vita.
              Vorrei guardare indietro al mio futuro
              e rivivere ogni giorno il mio destino
              e vorrei fare tutto al contrario
              per potermi abbandonare,
              un giorno,
              con candore,
              tra le braccia del nulla più totale.
              Composta domenica 11 dicembre 2011
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: saretta80
                Inevitabilmente il pensiero corre ai respiri soffocati
                ad un amore costretto a tacere
                a quell'amore costretto a tacere.
                Non c'è tempo che curi le peggiori feriti,
                ne che cancelli la memoria.
                Il dolore continua a tornare, in ogni luogo,
                nei momenti meno pensati, quando meno te lo aspetti, quando meno lo vorresti.
                Ed altri diversi amori s'insinuano;
                i pensieri esasperano la pena.
                Non c'è tempo per rimediare, per cambiare,
                per porre fine alla disperazione.
                Ormai neppure il tempo conta più.
                Ormai è. E così sia.
                Amori inutili, vite inutili.
                Vite inutili consumate con il sogno di un amore inutile.
                Pensieri, parole ed emozioni consapevolmente inutili si confondono e confortano.
                Mentre il resto va. E va in fretta.
                Mi chiedo dov'è la fine. Perché almeno questa è una rassicurante, utile, certezza.
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Tiziana Gigliotti

                  Amare l'amore

                  Com'è malinconico quel sorriso... quel sorriso che tanto mi riempie il cuore di infinita dolcezza.
                  Quel sorriso che appartiene ad un uomo che ha deciso di non amare più perché troppo dolore ha riempito la sua vita passata.
                  Mio caro amico sbagli! Anche le nuvole urlano tristemente il tuo errore!
                  Odi le mie parole, il tono della mia voce, alza il tuo sguardo e conducilo al mio, solo allora ti accorgerai ciò che quel mio silenzio un po' solitario vorrebbe realmente esprimerti.
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Tiziana Gigliotti

                    sono così

                    Sono così... triste, allegra, scema, un po' come tutti quelli della mia età. È un reato tutto questo? Ditemelo! Perché se così fosse non mi importerebbe scontare la mia pena!
                    Amo e odio, piango e rido, dormo e son desta, ora ditemi voi: "devo cambiare il mio modo di amare la vita solo perché alcuni non riescono a farlo in alcun altro modo che non sia vivere e basta"! ?
                    No! Non chiedetemelo, non ne sarei capace!
                    Sono così... ed è così che voglio essere.
                    Vota la poesia: Commenta