Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Simona Buzzi

Andare via

Tutti parlano
nessuno ascolta.
Posso scappare
dalle persone
non dai ricordi.
Fanno male.
T'inseguono
in labirinti
inestricabili.
Ti trovano
in memorie
indistruttibili.
Non serve
correre via.
Mi pervade
un senso di vuoto.
Mi ritrovo
sola e indifesa
avvolta
in una coperta
di malinconia.
Ho il cuore
in mano
lacrime
agli occhi.
Sola
silenziosa
sono ombra
della notte.
Vorrei sparire.
Andar via
per sempre.
Simona Buzzi
Composta mercoledì 25 ottobre 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Simona Buzzi

    Ali di gabbiano

    Come farfalle
    volano
    le mie sensazioni
    le mie parole,
    poesie del cuore,
    leggere
    come il vento.
    Fantastico mondo
    dell'illusione.
    Libertà di pensieri
    segreti e riflessi
    della mia anima.
    Arcobaleno
    d'emozioni,
    eclissi di stelle
    riverberi di sogni,
    essenza
    e linfa di vita.
    Amore, colori
    esotiche fragranze.
    Estasi d'immenso
    e d'infinito.
    Volo felice
    su ali di gabbiano.
    Simona Buzzi
    Composta lunedì 23 ottobre 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Simona Buzzi

      Sinfonia d'autunno

      Luce dorata
      d'alba autunnale.
      L'aria birichina
      è selvaggia
      sferzante.
      Si percepisce
      lieve, leggera
      ma persistente
      l'umidità,
      brivido indomito.
      C'è sentore di terra.
      Zefiro di rugiada
      bagna i prati.
      S'adagia sul fogliame
      sparso di giallo
      di rosso cromato
      si colora il paesaggio.
      Il vento fresco
      inebriante
      spazza via tutto
      anche l'anima pensosa.
      Nel cuore c è pace
      dolcezza, calore
      voglia di tenerezza.
      Fumano i camini.
      Nelle case s'ode
      il crepitio della legna
      lo scintillio delle fiamme.
      L'atmosfera è magica.
      Si fanno ardenti i tizzoni
      a riscaldar le stanze
      a riavvicinare i cuori
      bisognosi di tepore.
      Intorno e nel cuore
      un'inebriante
      sinfonia d'autunno.
      Simona Buzzi
      Composta mercoledì 11 ottobre 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Simona Buzzi

        Aurora

        Dolce
        è il silenzio
        dell'alba
        dopo il nubifragio.
        Ciuffi d'erba
        bagnati
        piccole
        pozzanghere
        fiori piegati
        dal vento
        dalla pioggia
        danno il senso
        dell'abbandono.
        L'alba
        appare nuda
        coperta di vento
        e rugiada.
        Foglie bagnate
        ombre d'alberi
        supini
        terra pregna
        d'acqua.
        Ogni cosa
        emana
        il suo profumo.
        Forme vaghe
        colori incerti
        respiro profondo
        del mattino
        ancor grigio
        di nuvole.
        È l'alba
        che illumina
        la vita
        d'un nuovo giorno
        d'una rinascita.
        Speranza di vita.
        Simona Buzzi
        Composta venerdì 6 ottobre 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Simona Buzzi

          Fascinoso ottobre

          Le giornate s'accorciano
          si fa subito sera.
          Il buio tutto avvolge
          nella nebbia delicata
          d'ottobre.
          Solo un fil di luce
          illumina il grigio
          del tramonto.
          Ottobre è il mese
          dell'uva, delle castagne
          sapori nuovi di mele, uva.
          La natura si riposa.
          Nell'aria c'è malinconia
          dolce languore
          romantica tristezza
          che invita alla riflessione.
          Superba
          è la bellezza d'ottobre
          per i suoi colori
          morbidi, caldi.
          Godo del giallo
          del rossastro tappeto
          di foglie sparse.
          Migliaia d'uccellini
          migrano.
          I fiori appaiono stanchi
          i colori spenti
          gli alberi spogli.
          Eppure ci sono colori
          profumi ineguagliabili
          atmosfere incantate
          di camini accesi
          di dolci ricordi
          di velata nostalgia.
          Ottobre fascinoso
          dai mille colori
          e un soffio leggero
          di malinconia.
          Simona Buzzi
          Composta giovedì 5 ottobre 2017
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Simona Buzzi

            Aria di casa

            Seduta
            in riva al mare
            respiro
            aria salmastra,
            aria di casa.
            Mattinieri,
            i gabbiani
            svolazzano sparsi
            pronti
            a spiccare il volo
            verso l'alto.
            Sembra
            che il vento
            m'accarezzi
            mi culli.
            I tenui raggi
            del sole
            sembrano
            far capolino
            e specchiarsi
            nel mare.
            Immagino
            sia così il paradiso.
            Mi sento vicina
            all'Immenso.
            Amo il mare
            impetuoso
            come i miei sogni
            la mia inquietudine,
            calmo e tranquillo
            se la mia anima
            è in pace.
            Qui sulla spiaggia
            sono felice.
            Respiro aria di casa.
            Non sono sola mai.
            Il mare
            m'aspetta sempre.
            Simona Buzzi
            Composta mercoledì 4 ottobre 2017
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Simona Buzzi

              Preghiera

              Stanotte il mio cuore
              sgrana rosari di malinconia
              sotto la luce delle stelle.
              Dove sei Dio? Cosa fai?
              Non ascolti le suppliche di chi
              versa lacrime
              per orrori, ingiustizie, dolori.
              Di chi mangia erbe amare
              e beve calici di fiele.
              Ovunque vedo iniquità, violenza
              espandersi vento impetuoso.
              Nel cuore s'insinuano paura e dubbio
              mentre la fede vacilla
              si sgretola come roccia erosa.
              Ti chiedo, o Dio
              la luce della speranza
              nel buio della notte
              la fede per vedere la tua strada
              tra le mille del mio cuore.
              Ti prego, o Dio
              seppur io lo faccia
              non dimenticarti di me.
              Simona Buzzi
              Composta lunedì 11 settembre 2017
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Simona Buzzi

                Cavalloni ribelli

                Giocosi flutti
                investono la scogliera.
                Scroscio
                di ribelli spruzzi.
                Schizzi gioiosi
                di candida schiuma,
                effervescenza bianca
                di salsedine,
                s'innalzano
                a pennacchio.
                S'infrangono
                si schiantano
                sovrastano gli scogli
                festosi, impertinenti.
                Zampilli
                d'acqua salmastra
                di fontane naturali.
                Navigano nel vento
                le onde impetuose.
                Fluttuano
                vorticose
                per poi ritrarsi
                e rituffarsi
                nel mare aperto.
                L'orizzonte
                nel cielo blu
                accarezza il mare.
                Sono soffi e respiri
                carezzevoli e delicati
                mani vellutate, soffici.
                Amo il mare
                le sue acque
                il suo mistero.
                Simona Buzzi
                Composta giovedì 14 settembre 2017
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Simona Buzzi

                  Al crepuscolo

                  All'imbrunire
                  raggi di sole
                  carezzano
                  le acque del mare.
                  Brezza lieve
                  increspa l'onda
                  che danza
                  saltella
                  regala guizzi
                  di bianca schiuma.
                  Tranquilla poi
                  si ritrae languida.
                  A fior d'acqua
                  flutti
                  bagliori lunari
                  onde di cristallo
                  annunciano la sera.
                  Il tramonto
                  è una rapida
                  rossa apparizione.
                  Si dissolve
                  vola via
                  incanto magico.
                  Seduce il canto
                  delle sirene
                  dolce melodia
                  affidata al vento.
                  In cielo palpitano
                  le stelle sognanti
                  la luna lucente.
                  Occhi sognanti
                  fotografano
                  le immagini
                  più belle.
                  Il cuore raccoglie
                  istanti di felicità
                  emozioni intense
                  respiri vitali
                  dello spirito.
                  Simona Buzzi
                  Composta lunedì 25 settembre 2017
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Simona Buzzi

                    Settembre

                    Pallido, sornione
                    sole di settembre.
                    Finestre
                    ancora aperte
                    nei pomeriggi
                    settembrini
                    diffondono
                    profumi
                    d'erba falciata
                    di bergamotto
                    d'aria frizzantina.
                    Nel cielo
                    bianche nuvole
                    veloci corrono
                    ad annunciare
                    che il temporale
                    incombe.
                    Degli alberi
                    il vento
                    piega le fronde.
                    Si fan più scure
                    le nubi
                    a ricordar
                    che il tempo
                    dell'estate
                    è ormai finito.
                    Simona Buzzi
                    Composta giovedì 21 settembre 2017
                    Vota la poesia: Commenta