Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Piero Valle

Nato a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Piero Valle

Luce

Luce di una notte senza luna.
Dell'anima il silenzio colora.
Pensiero che vive nel nero di un sospiro leggero.
Nel cielo è solo una stella.
Brilla.
Tremula fiaba di una storia sognata che accende l'incanto di uno sguardo nell'infinito perduto.
Riflesso nell'io di un'emozione vissuta.
Battito nel cuore di un desiderio segreto.
Nel cielo c'è solo una stella.
Una sola stella.
Sole,
di questa notte senza luna.
Quella stella sei tu.
Piero Valle
Composta venerdì 3 febbraio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Piero Valle

    Vendetta d'amore

    Vorrei riuscire a scalfire il tuo cuore.
    Riuscire a ferirlo con una scheggia d'amore.
    Per farti sentire nel petto un dolore,
    che stranamente non ti lascia soffrire.
    Ma che ti dona soltanto gioia e piacere.
    Vorrei riuscire a scalfire il tuo cuore.
    Riuscire a ferirlo con una scheggia d'amore.
    Per riuscire così a vendicare,
    quei battiti che nel mio petto sento mancare.
    A te che con uno sguardo me lo hai rubato
    e con un bacio eternamente a te legato.
    Grido...
    Ridammi il mio cuore...
    O tienimi per sempre,
    stretto al tuo amore.
    Piero Valle
    Composta giovedì 5 maggio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Piero Valle

      Canzone d'amore

      Ho dovuto scrivere una canzone.
      Perché non bastan più le parole
      per dirti che tu sei per me, pura emozione.
      Come quella di un bambino,
      che vede per la prima volta il cielo, le stelle ed il sole.
      È di una musica che ti fa vibrare,
      e che risveglia un sogno nel cuore.
      Ad occhi chiusi la puoi sentire
      e in questo modo ti fa capire,
      che anche senza parole
      si può dire, amore.
      Ti fa emozionare e ti vuol far ballare.
      D'una danza lieve che ti porta per mano.
      Ti abbraccia, ti stringe.
      Ti guarda negli occhi per poi con te volteggiare.
      È come un soffio nel cuore.
      È una canzone d'amore.
      Nata soltanto per farti sognare.
      Ora chiudi gli occhi,
      ... e lasciati andare.
      Piero Valle
      Composta venerdì 15 aprile 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Piero Valle

        Un giorno senza te

        Un altro giorno è cominciato.
        C'è luce splendente ed il giardino è fiorito
        di profumi e di assordanti colori illuminato.
        Il sole guarda da quel cielo infinito,
        a me che cammino sul nero selciato.
        Raggi lucenti, ma che non riescono a scaldare
        quel freddo che sento in fondo al mio cuore.
        Tu non ci sei,
        e questo è un vento che lascia la mia anima gelare.
        Di un freddo tagliente,
        che non riesco neanche più a respirare.
        Senza il colore dei tuoi occhi,
        non c'è rosa che sembri fiorire.
        Senza il sapore dei tuoi baci,
        non c'è dolcezza che possa sbocciare.
        Senza il tuo sorriso,
        non c'è luce che possa scaldare.
        Nel mio lento camminare,
        sento passare inutilmente le ore.
        Capisco che non c'è futuro,
        senza un tuo bacio, un tuo sorriso
        e il tuo tenero amore.
        Piero Valle
        Composta domenica 17 aprile 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Piero Valle

          Fiore Nero

          Nero, nero.
          Nero come la morte, d'un soffio reciso dal gambo.
          Cade un fiore perduto nel suo vuoto destino.
          Non fa rumore, non grida.
          Ma lascia i suoi petali sul terreno bagnato.
          Cade una lacrima, sorgente di vita.
          Come un saluto di quella esistenza vissuta.
          Resta il profumo, come anima viva
          a indicare la via di chi quel percorso ha iniziato.
          È un profumo beffardo, un profumo che prende i tuoi sensi.
          Li tiene legati e non li lascia fuggire.
          Raccolto da terra, reclina la testa.
          E senti solo il profumo di un fiore,
          un profumo di morte.
          Profumo di un fiore, profumo d'amore.
          Piero Valle
          Composta lunedì 14 febbraio 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Piero Valle

            Profilo di donna

            Immagine di un profilo che nasce dal buio.
            Il bianco, il nero in un contrasto accecante.
            Le tue labbra, i capelli sciolti sul volto.
            Il tuo respiro, che scuote i miei pensieri.
            Come rami di un albero da cui scendono candidi fiori.
            La luce che taglia il tuo volto.
            Lo scrive nella mia mente.
            Resta li, come ossessione perenne.
            Attesa di uno sguardo, di una parola effimera.
            Il suono di un bacio che non fa rumore,
            ma l'eco rimane eterno,
            per sempre nel cuore.
            Piero Valle
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Piero Valle

              Immagine

              Quell'acqua riflette il tuo volto trasformando il suo essere indefinito in perfezione.
              I tuoi occhi che brillano al muovere elegante della sue superficie.
              L'acqua che scorre sulle tue mani come la mia anima tra i tuoi pensieri.
              Vorrei essere quell'acqua per scivolare sulle tue labbra.
              Vorrei essere quell'acqua per poter dissetarti.
              Vorrei essere quell'acqua per poter rendere mia la tua immagine.
              Immagine riflessa riflessa nel mio cuore,
              Immagine riflessa nel mio amore.
              Piero Valle
              Composta domenica 13 febbraio 2011
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Piero Valle

                Buon Compleanno

                Buon compleanno a te
                che come il cielo riempi il mio sguardo d'infinito.
                Buon compleanno a te
                che hai cullato con amore i miei pensieri.
                Vorrei regalarti un mazzo di rose blu
                a cancellare il grigio di questo inverno.
                Vorrei regalarti un sorriso per illuminare
                il tuo sguardo.
                Vorrei donarti un bacio
                per poter sentirti accanto.
                Le rose blu, un sorriso, un bacio.
                Buon compleanno a te
                mio dolce e tenero inganno.
                Piero Valle
                Composta lunedì 7 febbraio 2011
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Piero Valle

                  Fiammiferi

                  Bruciano di fuoco effimero.
                  Luci distorte che tagliano gli occhi.
                  Vivono e muoiono nel brillare di un timido attimo.
                  Anime roventi di pensieri perduti, di pensieri nascosti.
                  Di sogni pensati.
                  Di sogni vissuti.
                  Ad uno ad uno,
                  si dissolvono nel nero manto di una notte che cela i suoi segreti.
                  Ad uno ad uno,
                  raccontano qualcosa di noi.
                  Brillano, di riflesso cangiante di una luce interiore.
                  Un fiammifero.
                  Una piccola luce.
                  Una piccola fiamma che muore, al soffio, dell'esile vento della nostra speranza.
                  Piero Valle
                  Composta venerdì 17 dicembre 2010
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Piero Valle

                    Fiore

                    Reciso resta a guardare il mondo.
                    Il colore scorre su quella mano che lo osserva.
                    Profumo di una vita,
                    respiro di dolcezza.
                    Petali di velluto segnano il cuore con il loro calore.
                    Un gesto improvviso,
                    una spina tagliente.
                    Una goccia di sangue.
                    Scorre lentamente.
                    Viaggio di dolore.
                    Cammino di quel colore che come fuoco, incendia l'anima.
                    Fiore che lentamente avvizzisce.
                    Ma che splendidamente
                    fa dono di se.
                    Piero Valle
                    Composta sabato 20 novembre 2010
                    Vota la poesia: Commenta