Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Piero Valle

Nato a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Piero Valle

L'abbandono

Adesso che non ci sei è il nulla che mi avvolge. Non riesco a vedere alcun colore. Non c'è più luce non c'è futuro, non c'è altro che silenzio. È come una notte senza stelle, senza luna. Un silenzio assordante che ti uccide dentro. Resto lì davanti a me stesso con le mie domande i miei perché... [continua a leggere »]
Piero Valle
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Piero Valle

    L'incontro

    Erano le due di notte in un posto qualsiasi in un giorno qualsiasi. Lui era seduto li a pensare a se stesso. Quando lei gli passò vicino, per caso. Si girò, la guardò, così per istinto senza chiedere nulla, perso com'era nei suoi pensieri. Fu lei a sentire quello sguardo insistente. Le sembrava... [continua a leggere »]
    Piero Valle
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Piero Valle

      La Dolce Fatina

      C'era una volta una Dolce Fatina. Felice, spensierata, volava leggiadra sui prati fioriti. Un giorno incontrò un Fatino Giocoso e gli disse: "Dai perché non giochi con me?"
      Fu subito Amore di quello sincero, che viene da dentro e che da più colore ai fiori ed al cielo.
      Ma un giorno, distratta... [continua a leggere »]
      Piero Valle
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Piero Valle

        Lo specchio

        Uno sguardo allo specchio, un'immagine di un qualcosa che era. Un bimbo che corre nei sogni dei suoi giochi, inseguendo una realtà che la fantasia genera come madre. Dolci balocchi sotto un albero illuminato di sogni. Sogni, sogni soltanto sogni, che come le stelle al nascere del giorno... [continua a leggere »]
        Piero Valle
        Composto venerdì 2 ottobre 2009
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Piero Valle

          Una notte senza te

          Un fruscio di lenzuola, una luce sul soffitto. Il silenzio. L'aria è ferma. Un pensiero. Un'immagine soffusa nell'ombra. Una sensazione, la nostalgia che ho di te. Non penso ad altro. Sento le mie emozioni come prigioniere di una realtà che le opprime. Quest'assenza, sorda, che mi uccide dentro... [continua a leggere »]
          Piero Valle
          Composto martedì 7 luglio 2009
          Vota il racconto: Commenta