Scritta da: Andrea De Candia
Quando il respiro
ha eretto la capanna della notte
ed esce
a cercare in cielo la sua fluttuante dimora

e il corpo
vigneto sanguinante
ha riempito le botti del silenzio
gli occhi sono traboccati
nella luce veggente

quando ognuno s'è vanificato
nel suo segreto
e tutto s'è compiuto due volte -
la nascita
sale cantando per ogni scala di Giacobbe

allora
un bel lampeggiare
accende il tempo.
Nelly Sachs
Composta giovedì 30 aprile 2015
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di