Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Mariella Buscemi
Scuoiami
A veder fili di vene c'ho sotto
portare la tua sporca impronta
e spezzarle ed interromperle
nei punti che fanno spasmo
dove il tuo sangue coagula
ed il mio
da denso a liquefatto
ti mormora nel suo s-correre
e t'insegue
- matto -
uscito dal taglio netto di una lama
conficcata ancora
di traverso
tra l'errore e la voglia

Del suicidio, io
Della morte, tu.
Mariella Buscemi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mariella Buscemi
    Indorami!
    Elevami!
    Ti appaio sovrana
    ma-donna piena
    ebbra
    Scrostami di vacuo
    divinizzami
    santificami
    rendimi in sacrificio
    immòlati
    in nome delle mie altere sembianze
    e dell'istrionica seduzione

    Ri-conoscimi!
    Genuflettiti al sacro
    all'ara dell'impero
    e glorificami!

    Mi possiedo
    eccedo in orgoglio
    in tracotanza
    come la tempesta delle acque grandi

    Ti abbasso il capo
    per ergere il mio
    mi stacco,
    come scheggia
    dall'umano misero

    - hybris -

    Del vizio, la virtù
    del peccato, l'espiazione
    della vanità, Io.
    Mariella Buscemi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Mariella Buscemi
      Posso andare in overdose di parole,
      proseguendo avanti così,
      all'infinito,
      a fare la non-poeta
      deformando pensieri,
      sudarli,
      tracimarli,
      dissacrarli.
      Inietto in vena una spruzzata di stelle spente
      su croste di lupi e lune piene,
      pasticche d'emozioni tristi,
      essenze di petali strappati.
      Sono in craving di cattivi pensieri,
      sintetizzazione di umori maniacali,
      chimica diluita di quelli immediatamente più bassi.
      Racconto con la mia mano destra
      il terrore dei miei sguardi sinistri
      e la Furia che mi abita
      come fossi dimora fatiscente.
      Mariella Buscemi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mariella Buscemi
        Eterna Sposa senza carne
        - Luccicanza Evanescenza -
        Con gl'occhi dell'oltre
        mi misturo al terreno
        - umano fragile -
        Ti metto gli aliti tra i respiri
        giungo vestita di sola impressione
        trasfigurata nell'essenza di non più donna
        né demone
        né angelo
        ma entità
        che si adagia come un bacio
        - estremo -
        su un cuore che ancora pulsa.
        All'odor del sangue
        colgo narcisi e spoglie
        resti della tua mortalità
        Ti prometto un viaggio
        come un volo
        come una viva morte
        Incontriamoci nei letti d'assenza
        - presenti -
        infiniti amanti.
        Mariella Buscemi
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Mariella Buscemi
          Mentre mi passi fluido
          tra le bocche dischiuse
          ed innesti il cuore
          con schegge del tuo
          a fiorire e recidere
          affiggermi il desiderio
          ai muri dell'eternità
          paradisiaca ed infernale
          -affliggermi -
          Stagliati nel nero
          visibili
          ad opera di mezzaluna
          strofiniamo volti-maschera
          a dirci falsamente fedeli
          e stringerci gli anulari nel ferro
          che spella
          e mistura tetano a menzogna.
          Mariella Buscemi
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Mariella Buscemi
            La tempesta parla del vuoto
            e le solitudini spirano dentro
            con il vento delle memorie
            che si portano dietro detriti
            sul suolo dell'anima s-battuta,
            in travaglio,
            stanotte,
            partoriente
            - dall'utero deserto -
            aghi di pino e scaglie liquide di fiume,
            ché nessun corso mi è dentro
            spaccato dalle crepe
            profonde rughe
            di giovane vecchiaia.
            Mariella Buscemi
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Mariella Buscemi
              Ma-donna profana
              a dispiegare piume infrante
              - affranta -
              con l'ali a croce
              ultimo volo dal rigurgito di demoni voyeuristi
              in danza tantrica
              trafitta dal sesso buio
              celebrata sposa
              sull'altare sacrilego
              mangiatoia d'agnelli
              a sillabare il si
              e suggellare l'oscura unione
              ed arpe tramutate in tamburi
              e campane a tempo
              - il Tempo -
              e che dorma accanto lo Spavento
              in tutte le notti
              di giorni recisi
              come fiori spampinati
              _Ultimo salmo.
              Mariella Buscemi
              Vota la poesia: Commenta