Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Mariella Buscemi
Precipitata
in cima alle mie macerie
a dominare sulla fatiscenza
tra dissoluzione e catastrofe
impugno il respiro come scettro
ché solo il fiato m'è rimasto
a farmi viva
e
persuasa di fare sudditi i miei terrori
_Comando
le mie omissioni 'ché si facciano opere
e
Confesso
d'essere rea
d'un peccato originale
che nessuna acqua battesimale
o lacrima di _pia_ donna
o mio stesso sacrificio
possano purificare.

Nell'anno del giudizio
Io divento, Universale.
Mariella Buscemi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mariella Buscemi
    Come l'impressione dell'appena percettibile
    fruscio d'organza
    e carezzare lieve di polpastrelli timidi
    e tu
    che inumidisci di neve
    e danzano fiocchi bianchi
    dinanzi alle ciglia nere
    e l'insospettabile trama del corpo
    rotea e traccia in aria
    nel volo
    - il volo -
    foss'anche
    che tu, leggero,
    mi volassi nel petto
    e m'inebriassi di loto,
    foss'anche
    lontano,
    ti avvertirei vicino
    nella fragranza
    del sapore
    che al tatto cede
    e cade alla vista
    nel solo sentire

    * in te ammiro
    un deserto di neve
    _rara bellezza *.
    Mariella Buscemi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Mariella Buscemi
      Questa tragica poesia
      mi rimane attaccata come cera che cola
      ustiona i mie tessuti
      segnandomi irrimediabilmente.
      La parola mi smarrisce
      perché è sempre lei a trovarmi
      in punta di pensiero
      un alito di memoria
      squarcia un cuore rotto
      e si rifugia in bocca
      e spiega il non detto
      e tace ciò che ho affermato ieri
      sputtana l'indicibile
      e mi mette alla gogna
      decapitandomi la reticenza
      e rotolando
      insieme alle chiome scomposte
      in ciocche d'emozioni.
      Recise.
      Mariella Buscemi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mariella Buscemi
        Ci sono catastrofi personali
        che s'indossano al mattino
        e coprono ogni pezzo d'anima;
        guanti alle mani del dolore
        corsetti costrittivi all'imbocco dei respiri
        e maschere
        mille maschere che coprono l'altra faccia della luna
        la notte dopo dell'essersi fatta piena
        ché
        morente nel parto
        viene al buio
        rendendomi madre d'abominio.
        Mariella Buscemi
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Mariella Buscemi
          La mutevolezza si schianta sui miei giorni
          e mi dà un nuovo scheletro
          dalle ossa decalcificate
          struttura improbabile
          gabbia d'un Io precario
          un Me indicibile
          che arranca su contorni sfumati
          - tratti tremanti di profili anonimi -
          e si porta dietro il dolore dell'indefinizione
          | sospensione
          limbo |
          intangibile
          trascendentale
          E mi ripiego nelle mie notti
          che non mutano mai.
          Mariella Buscemi
          Vota la poesia: Commenta