Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Marco Valtulini

Questo autore lo trovi anche in Racconti e in Diario.

Scritta da: Marco Valtulini
Se in tempo di mascherine sappiamo toglierci la maschera e finalmente leggerci negli occhi,
ognuno nei suoi, guardando ciò che siamo
in questi giorni nefasti, amando la preziosità di ogni istante, a volte perso solo per propria vanità o solo imbecillità.
E oggi, che tutto sembra negato e lontano,
prendimi la mano, coi guanti o senza,
virtualmente vicini. Puri come bambini.
Sai chi sono, so chi sei, esseri forti pieni di paura anime paurose piene di forza, assieme.
Adesso. Domani, insieme, fuori.
Marco Valtulini
Composta mercoledì 1 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Valtulini

    Sospesa

    Sospesa!
    Come su una ragnatela tesa, fra passato e presente, una casa assente. Emozioni sopite, l'amore assente.
    Un sol raggio di sole, pallido fulgore, nel gelo d'inverno fuggendo l'inferno.
    Tornerà primavera a scaldare la sera? Rifiorirà quella bimba ormai troppo donna?
    Vuole autonomia, fugge la follia d'un mondo troppo nero, colori a tinta zero.
    Poesia dell'inverno grigio, del poeta vecio, ossa rotte dal dolore, cuore pieno del suo sapore.
    La chiave della vita è alla sua portata se solo ricordasse dove l'ha posata. Le leggo nell'anima, accarezzo la mente, anima senza patria in questo frangente. Poesia tetra, a tratti scura, che vede ancora colori in fondo alla paura.
    Marco Valtulini
    Vota la poesia: Commenta