Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Ludovico Criacci

Coord. Ferroviario, nato a Cisternino (Br) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ludo Criacci

Il tuo nome

Ho provato a scrivere
il tuo nome nel vento
perché lo spargesse ovunque.
Qualcuno lo ha visto tra le pile
di sassi in montagna,
altri tra la sabbia del mare,
chi in Grecia, chi in Islanda,
altri ancora in Australia.
Il tizio delle previsioni ha detto
che quest'anno
non ci sarà l'anticiclone,
basterà il tuo nome
a scaldare la terra.
Ludovico Criacci
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ludo Criacci

    Notte

    Scesa è la notte col suo volto
    scuro e struccato,
    bussa alla solita ora
    una volta sola per non disturbare.
    È il vicolo cieco in cui muore il giorno
    dopo aver ingoiato le nostre certezze,
    intermezzo di riflessione
    che culla speranze e sogni futuri.
    E'per questo che appare saggia,
    democratica, terapeutica.
    Rispetta la quiete di tutti
    e induce a riflettere
    senza costrizioni.
    Alcuni la pensano triste,
    spenta e inanimata,
    la notte invece non dorme
    vive più del giorno.
    I suoi misfatti li copre con il buio,
    quando invece va via,
    in quell'ora in bilico
    tra il tonfo dei portoni
    dell'ultimo dei nottambuli
    e la prima levata degli amanti
    guardinghi,
    fedelmente non dimentica mai
    di accendere la luce.
    La luce del nuovo giorno.
    Ludovico Criacci
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ludo Criacci

      Quel che tu mi dici

      Dici che vuoi lasciarmi
      e mentre lo dici trattengo un respiro,
      e poi un altro
      e un altro ancora.
      Ognuno tornerebbe alla sua vita
      incontrando nuovi amori,
      nuove parole,
      nuove canzoni,
      un nuovo abbraccio
      che racchiuderebbe un nuovo mondo.
      Quando lo dici
      confesso di volerti dar ragione,
      ma poi desisto
      non mi basta un'illusione
      per farmi coraggio,
      la delusione è più forte.
      Addomestico l'angoscia
      per non stracciarmi il cuore,
      pensando a quelle effimere visioni
      che restano negli occhi.
      Il tempo disperde quel che
      siamo stati
      giorno dopo giorno,
      ma nulla può contro il tuo ricordo,
      simbolo di un'eternità
      che non si cancella
      e che mi eleva da terra.
      Ludovico Criacci
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ludo Criacci

        Sogno

        Ho sognato che ti baciavo sul divano
        mentre ascoltavi la tua musica preferita,
        un bacio lento, dolce, appassionato.
        Avevi la t-shirt bianca con la scritta
        "I love New York" e gli occhi chiusi,
        io invece li ho aperti all'improvviso
        e ho potuto ammirare lo spettacolo.
        Eri ispirata, calda, delicata,
        il tuo respiro si mescolava al mio,
        la tua lingua di seta
        rimava con la mia,
        diceva le stesse cose,
        ora capisco la rima baciata.
        Avevi addosso un profumo intenso
        di concretezza,
        e sul volto, disegnato
        il filo intricato di un'emozione,
        tessuto,
        per tenermi
        legato a te.
        Ludovico Criacci
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Ludo Criacci

          Non ci sei più

          Ti guardo,
          i tuoi occhi sfuggono
          i miei,
          la carestia di parole
          non m'inganna
          mi sei vicina,
          ma sento nelle ossa il suono
          della tua lontananza.
          Giro sul tuo corpo
          come un vagabondo,
          errante, senza saper dove,
          strada in salita che mi strema,
          cerco di sopraffare la mia solitudine
          tu non ci sei più,
          come le ombre che si disperdono
          nel traffico.
          Ludovico Criacci
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Ludo Criacci

            Come un libro

            Questo libro ha tutto di te,
            ne sei la trama,
            il titolo,
            la copertina,
            le pagine sofferte scritte
            di notte alla luce tenue
            di una abat-jour o a quelle
            soffuse di un cruscotto,
            quando sforzi la vista a
            quel chiarore che rende
            magico il crepuscolo.
            Sei le parole scritte
            con l'ardore del cuore,
            il carattere che intinge
            i versi di devota passione,
            l'ispirazione che illumina le idee,
            il pianto e il riso dei suoi
            personaggi,
            il prologo felice e l'epilogo lieto
            del nostro viverci.
            Sei tutto ciò di cui un libro
            ha bisogno,
            tutto,
            tranne che il prezzo,
            quello che voglio continuare
            a pagare,
            pur di starti accanto
            per sempre.
            Ludovico Criacci
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Ludo Criacci

              Il tuo amore

              Lasciami ascoltare
              ancora una volta
              la tua voce.
              Quieta le mie ansie.
              Lasciami guardarti negli
              occhi stringendomi la mano.
              Culla le mie speranze.
              Lasciami sfiorarti i capelli per
              sentire il vento fresco tra le dita
              che asciuga le ferite.
              Lasciami essere il tuo tutto,
              il tuo per sempre,
              per gratitudine,
              per amore,
              per viverti accanto.
              Ricomincio da te.
              Respiro da te.
              Il tuo amore è la mia pace,
              la mia preghiera soddisfatta,
              il tuo amore è la mia casa,
              dove l'anima riluce della tua presenza
              e gira nuda e libera.
              Il tuo amore è un dono di Dio,
              desiderato,
              pregato,
              compiuto.
              Ludovico Criacci
              Vota la poesia: Commenta