Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Leybi Constanza Rosado Cabrera

Nato domenica 20 settembre 1970 a Santo Domingo (Repubblica Dominicana)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Vortice di desideri

Tra la luce del giorno e l'imbrunire della sera d'autunno
giace quella sottile sublime bellezza che fa illuminare
e brillare come fossero ancora dei grezzi diamanti
riportati a tutto il suo splendore questi miei occhi stanchi.

Essa raggiunge il mio spirito dipingendolo da un rosso vivo
e alimentando i miei sensi alla lussuria più sfrenata che è
racchiusa in me e forti emozioni impazziscono come cavalli selvaggi
per il sentieri sconosciuti degli abissi della mia anima.

Chissà se mai ci riuscirò a conquistare e cavalcare quel cavallo
più forte ed imbizzarrito che è quello che galoppa impazzito
dentro al mio cuore calpestando ogni mia volontà e pensiero
togliendo in me il respiro portandomi dentro ad un vortice di desideri
in un mondo di sogni infinito.

E quando dubbi e sconforto mi assalgano mi aggrappo alla mia caparbietà
e alla pazienza della dolcezza nonché a quella speranza guerriera che vive
nell'amore e solo allora vedo davanti a me due cavalli che galoppano fianco a fianco
con delle bellissime criniere spettinate al vento della libertà che percorrono
i cammini infiniti dell'eternità.
Leybi Constanza Rosado Cabrera
Composta lunedì 19 ottobre 2015
Vota la poesia: Commenta

    Amanti per l'eternità

    Ci sono degli amanti
    che si cercheranno
    in questo mondo per sempre
    o continueranno aldilà dei tempi.
    Amanti che si rincorrono
    come le lancette di un orologio.
    Amanti che si troveranno di notte
    nei loro sogni.
    Perché sono degli amanti
    con delle anime gemelle
    destinati ad amarsi
    cercandosi per i secoli
    nell'eternità dei sentimenti.
    Leybi Constanza Rosado Cabrera
    Composta domenica 24 agosto 2014
    Vota la poesia: Commenta

      Un cuore nel fiume della felicità

      Ci sono brividi che nell'anima
      avvolgono i sensi che si inebriano
      della nostalgia di un cuore
      che nuota tra le acque
      tumultuose e torbide della vita

      Un cuore che sogna sempre
      con la sua agognata salvezza
      dal dolore e la sofferenza

      Un cuore che vive
      aggrappandosi all'esca
      che la canna della speranza
      butta nel fiume della felicità.
      Leybi Constanza Rosado Cabrera
      Composta mercoledì 3 settembre 2014
      Vota la poesia: Commenta

        Felicità vigliacca

        Felicità vigliacca
        ti guardo con stupore
        come all'improvviso appari
        come l'eruzione di un vulcano
        di emozioni

        E senza nessun preavviso
        per il fragile cuore
        scompari senza rimorsi
        né pietà per il nostro dolore

        Tu felicità vigliacca e spietata
        sei come il giorno e la notte
        che ci illudono col suo
        bagliore l'anima

        L'anima che sogna sempre
        con la tua generosità
        e con il tuo dono prezioso
        di attimi di gioia

        Quegli attimi che sono
        respiri di speranza
        che ci fanno migliore la vita
        e nutrono lo spirito
        per continuare a lottare
        con coraggio contro
        il nostro destino.
        Leybi Constanza Rosado Cabrera
        Composta domenica 7 settembre 2014
        Vota la poesia: Commenta

          Un'anima abbagliante

          E sognai tra foreste
          di arcobaleni colorati
          coi brillanti colori
          dell'allegria,
          l'abbagliante risveglio
          di un'anima che giaceva
          nell'oscurità.

          Essa gioiva e prosperava
          come i verdi campi
          coltivati da un cuore generoso,
          da un cuore d'animo gentile,
          quell'animo innocente
          che non conosceva
          l'incontrollabile sete di onnipotenza,
          l'egoismo,
          la cattiveria,
          né le differenze.

          Quell'anima abbagliante
          la vide raccogliere
          i frutti sani e dolci
          dell'amore nella terra della pace.

          Quell'anima la vide
          illuminata da un sole splendente
          chiamato felicità.
          Egli la portava per mano
          nella strada della serenità
          verso un futuro radioso
          che li attendeva è ci sarà.
          Leybi Constanza Rosado Cabrera
          Composta mercoledì 20 agosto 2014
          Vota la poesia: Commenta

            Stella cadente

            Se questa notte
            guardando il cielo
            vedrò scendere
            una stella cadente
            non gli chiederò
            per me
            la felicità infinita
            ma solo quella
            che viene
            nel porgere
            la mano
            ad un anima
            che ha perso
            la speranza
            nella vita
            li chiederò
            Che il futuro
            dell'umanità
            non trovi un cielo
            offuscato
            da nubi nere
            ma soltanto
            il sole che porta
            la coscienza pulita
            e che illumina
            con la sua luce
            la strada dell'amore
            nella vita.
            Leybi Constanza Rosado Cabrera
            Composta lunedì 25 novembre 2013
            Vota la poesia: Commenta

              La serenità dell'essere

              Quell'alba
              leggiadra
              serena
              e leggera
              come le note
              nella melodia
              della speranza
              dove
              ogni mattina
              si risveglia
              un nuovo giorno
              accesso
              col bagliore
              della luce
              che hanno
              le sublimi
              sfumature
              dei colori
              dentro
              ai sogni
              nell'anima
              un nuovo
              giorno
              che dona
              sollievo
              allo spirito
              che pian piano
              muore
              avvelenato
              da bui pensieri
              che
              offuscano
              la serenità
              dell'essere
              che giace
              muto
              nei sentieri
              dell'oscurità
              di un mondo
              infame.
              Leybi Constanza Rosado Cabrera
              Composta domenica 20 ottobre 2013
              Vota la poesia: Commenta

                Ali Chiuse

                Coperta dal manto
                di una pelle stanca
                l'anima nel pianto
                intrappolata tra le penombre
                proclama le sue ali

                Ali chiuse che obbediscono
                in silenzio alla forza
                delle catene di un tempo tirano,
                violento e incoerente.

                Ali con il panico dell'aria
                e con il timore di aprirsi
                per volare in un cielo nero
                contaminato di egoismo,
                odio e malignità.

                Anche quando la rassegnazione
                troverà un rifugio nell'anima
                sarà sempre più forte
                la voglia di aprire le ali
                e volare all'infinito
                nel cielo della speranza.

                ALAS CERRADAS

                Cubierta del manto
                de una piel cansada
                el alma en llanto
                atrapada entre las penumbras
                pregona sus alas

                Alas cerradas que obedecen
                en silencio a la fuerza
                de las cadenas de un tiempo violento,
                tirano e incoherente.

                Alas con el pànico del aire
                y con el temor de abrirse
                para volar en un cielo negro
                contaminado de egoismo,
                odio y maldad.

                aùn cuando la resignaciòn
                encontrarà una cobija en el alma
                serà siempre màs fuerte
                el deseo de abrir las alas
                y volar al infinito en el cielo
                de la esperanza.
                Leybi Constanza Rosado Cabrera
                Composta venerdì 27 settembre 2013
                Vota la poesia: Commenta

                  Senza paura né catene

                  E ci sarà l'alba
                  di un mondo di pace
                  dove ci sveglieremo
                  nell'azzurro limpido
                  di un cielo sereno

                  In un cielo dove poter
                  volare con l'anima
                  tanto in alto come le aquile
                  senza paura né catene
                  ma solo con le ali
                  della fantasia
                  e i nostri pensieri

                  Senza quelle catene
                  che ci hanno messo
                  quel cerchio ristretto
                  di anime vuote
                  manipolate dal potere

                  Quel potere che deriva
                  dell'insaziabile avidità
                  che porta alla schiavitù
                  di un sporco pezzo di carta
                  macchiata dal sangue
                  di vittime innocenti
                  a cui disegnano
                  sopra un tavolino
                  la propria sorte

                  E ci sarà l'alba
                  di un mondo di pace
                  dove non ci potrà
                  mai più essere una colpa
                  cullare nel cuore
                  un sogno di libertà e speranza
                  per un futuro migliore
                  Leybi Constanza Rosado Cabrera
                  Composta venerdì 4 ottobre 2013
                  Vota la poesia: Commenta

                    I ricordi

                    Nell'angosciante
                    disperazione
                    di un'anima tormentata
                    dal tedio di dubbi
                    che offuscano
                    sempre di più i pensieri
                    che giacciono silenti
                    dentro a un vulcano
                    apparentemente sereno
                    agli occhi della volontà

                    Prepotenti tornano
                    i ricordi
                    a bussare nella
                    porta del cuore
                    cercando risposte
                    nelle sfaccettature
                    dei giorni felici
                    gelosamente costoditi
                    dentro al fragile
                    cristallo del tempo

                    Ricordi che calpestano
                    incessantemente
                    le ferite ancora
                    sanguinanti
                    di un sogno infranto
                    di un sentimento puro,
                    un sentimento eterno.
                    Leybi Constanza Rosado Cabrera
                    Composta lunedì 20 maggio 2013
                    Vota la poesia: Commenta