Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giorgio De Luca

Nato giovedì 27 luglio 1950 a Chieti (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giorgio De Luca

L'ultimo sorriso - (Pianeta droga)

Tra le sue braccia si assopì,
le stesse che un giorno di primavera
lo iniziarono alla breve vita.

Regalò l'ultimo sorriso a colei
che la nutrì d'amore.

Il messaggio di dolore apre
alla speranza per i compagni...

è morto anche per loro...

per salvarli dall'oscuro mondo
e restituirli alla vita.
Giorgio De Luca
Composta sabato 4 giugno 1994
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giorgio De Luca

    Il prezzo della vergogna

    Un giorno lo troverai solo
    e malandato.

    La tua sofferenza, vergogna,
    è la sua.

    Cerca tuo padre,
    guardalo negli occhi,
    tocca con mano quanto fango
    copre il mondo.

    È stato giudicato:

    non ha avuto tempo per spiegare.

    Prendilo per mano ora,

    ha bisogno del tuo perdono!
    Giorgio De Luca
    Composta sabato 4 dicembre 1993
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giorgio De Luca

      L'ombra scura di una nuvola

      Giocava a far l'amore
      ingannando
      se stessa.

      Scruta l'ombra scura
      di una nuvola...

      Ha barato
      come il più volgare giocatore
      disonesto,

      ucciso la serenata
      con l'indifferenza di chi ammazza
      come in guerra.
      Giorgio De Luca
      Composta mercoledì 28 novembre 2001
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giorgio De Luca

        La voce del silenzio

        Storia d'amore
        nel freddo autunno,
        foglie ingiallite,
        cuori sbiaditi.

        Il vento cancella tracce.

        Le strade del destino
        dividono le vie...
        come le sponde del fiume
        che separano acque.

        Tace...

        La voce del silenzio,
        parlerà per sempre.
        Giorgio De Luca
        Composta venerdì 11 luglio 1997
        Vota la poesia: Commenta