Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giancarlo Modarelli

Artista, nato a Baden (Swaziland)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giancarlo Modarelli

Una mania che chiamo Francesca

Smanettavo nel profondo sonno ricompensa d'amore.
Francesca il tuo sguardo profondo si perde fra le mie nude mani.
Una promessa
Una sentenza
Una aggiudicazione.
Ora dimentica le parole
Il verbo non basta come alimentatore essenziale.
Una mania
Una mano
Un peso: due palle!
In alternativo alternavo le dita che fatica pensare alla libidine come fonte primaria di energia.
Ora tocca stancarmi e staccarmi dal tuo corpo mentre il tuo corpo si nutre di pesce e carne al fuoco.
Giancarlo Modarelli
Composta domenica 14 ottobre 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giancarlo Modarelli

    Nel tuo il mio corpo (Francesca)

    Di tutte le donne eri la più vera
    La più sessualmente corrotta.
    Ti accavallavo sopra le montagne
    Due vette alte da scalare
    Sulle Alpi un panorama mozzafiato.
    Ti urtavi mentre russavo
    Abbussavi sulla mia pelle.
    Le mie palle sudate e bagnate
    Dalla tua lingua sciolta.
    Un bagno di sudore e odore
    Di arrosto misto di carne e pesce.
    Rimasti allagata e sverginata
    In un pozzo di sangue tinto d'amore.
    Giancarlo Modarelli
    Composta lunedì 9 luglio 2018
    Vota la poesia: Commenta