Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Gennaro Keller

Pensionato, nato martedì 31 ottobre 1944 a Salerno (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Gennaro Keller

Ballata per un uomo solo

Uomo solo, solo finché vivi,
hai fede finché vivi,
lotti per aver il tuo diritto alla vita;
sorridi finché hai tempo,
anche se non sai con chi parlare;
ti sembra di star solo sognando,
vivi senza illusioni;
è tutto come un uragano
che ti travolge nello spazio.
Vivi con ragione,
non come un aquilone
che non sa perché va su, col vento.
Mandi alla deriva
i panni sporchi dell'ipocrisia,
non batti mai i sentieri della schiavitù,
vinci sempre la tua lotteria,
non hai paura mai di niente;
chi stringerà la tua mano
mai si sporcherà.
Vai per la tua via,
vivi in libertà
ed un giorno avrai
per amico il Signore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gennaro Keller

    Specchi puliti

    In uno specchio pulito
    stasera ho incontrato i tuoi occhi
    che piangevano.
    Stasera ho ritrovato
    labbra di rugiada
    tra lingue di fuoco.
    Tra mille rintocchi
    è tornato l'amore
    come alba sorgente sulla neve.
    Smeraldi di gioia
    brillavano intorno
    sulle ali del vento
    seppellendo il passato.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gennaro Keller

      Vita, dove sei? Vita, dove vai?

      Vita, dove sei? Vita, dove vai?
      Tra i fogli bianchi dei miei pensieri vuoti
      tra gli alberi ormai spogli di questa foresta senza luce
      sulle sponde della luna
      sulle tavole dell'infinito
      nell'immenso deserto della solitudine
      in un mondo blu di rose arroventate.
      Vita, dove sei? Vita, dove vai?
      Oltre le nuvole rosa dell'oriente
      oltre i platani e il profumo delle aiuole
      oltre la nebbia dei miei sogni
      oltre il sogno della morte.

      Eravamo soli nei giardini dell'eden...
      ritorneremo soli nel limbo degli dei...
      polvere d'argilla tra le pieghe del cielo.
      Gennaro Keller
      Composta sabato 14 novembre 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gennaro Keller

        Amo del silenzio

        Amo del silenzio l'armonia
        e nell'ombra il sole
        e tra le stelle il sogno
        e nelle vene il canto
        e il vento sulle onde,
        le nuvole tra le rose,
        le notti pallide, oscure
        di nebbia fitta all'orizzonte
        tra braci spente
        e bicchieri di cristallo
        e tra le dita
        un petalo sfiorito

        Amo del silenzio l'armonia
        e nel silenzio ascolto
        solo il tuo respiro.
        Gennaro Keller
        Composta giovedì 10 dicembre 2020
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Gennaro Keller

          Favole

          Un giorno, forse,
          racconterò favole al fuoco delle stelle
          narrerò di cigni danzanti al suono di comete
          di orsi saltellanti sulla spuma del mare
          di cerbiatti sorridenti alle smorfie del giaguaro
          di cavalli volanti verso la luna
          di un leone che lanciava rose da una mongolfiera.

          Avranno il sapore della marmellata
          le mie favole
          accompagnate da frittelle e zucchero filato
          e, forse, alla fine
          intorno a me vedrò bimbi sorridenti
          con lo sguardo già proiettato nel tempo
          verso la favola della loro vita.
          Gennaro Keller
          Composta martedì 6 novembre 2018
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Gennaro Keller

            La famiglia, il pane, il gatto e tutto il resto

            La famiglia, il pane, il gatto e tutto il resto
            anche se piove e tira il vento

            I luoghi, i paesaggi, gli sguardi, le case, le atmosfere...

            E quanti affetti distratti!

            Gli attimi arrivano, ti raggiungono,
            ti sorpassano e volano via

            Vita, cenere tra le dita...

            ma negli occhi, negli occhi
            ancora e ancora tanta voglia
            del respiro di un fiore,
            di un'immensa luce nel cielo dell'infanzia,
            di un rifugio al calore del sole
            per ritrovare sogni, amore
            e umanità.
            Gennaro Keller
            Composta mercoledì 11 marzo 2020
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Gennaro Keller

              Un coro di silenzi

              Un coro di silenzi,
              un'armonia di abbracci
              rivolti al Cielo
              nella penombra di un sorriso
              o, forse, di una lacrima.
              Un tumulto, una forza,
              un'esplosione di orgoglio,
              di sentimenti, di coraggio
              e la musica risuona
              tra le borgate, tra i vicoli,
              nelle periferie e nei centri cittadini.
              L'Anima vive
              e le note volano
              al di sopra delle nuvole.
              Gennaro Keller
              Composta giovedì 2 aprile 2020
              Vota la poesia: Commenta