Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rolla Gabriele

Il Nulla che è la Vita

La vita è un soffio
un istantaneo battito d'ali.
Ad occhi aperti
l'oblio pare inarrivabile,
ma d'un tratto accade
che il ricordo è l'unica memoria.

Gli anni d'una vita
sono attimi sull'orologio
infinito del tempo,
sono un sapore
appena accennato,
un pensiero
in procinto di nascere,
una parola,
un vagito,
un bacio mancato.

La vita è fragile
come un cristallo
nelle mani d'un bimbo,
è delicata
come un bisonte
difronte al suo carnefice,
o come un fiore
strappato dal vento.

La vita è musica e melodia
che nasce nel silenzio
d'una pausa muta.

La vita è la schiuma
di un'onda che si frange sulla spiaggia
e si tuffa nel mare.
Un'increspatura fugace
d'un oceano impetuoso.

La vita è come la parola,
il suo significato
è l'elaborazione del ricordo
e pensiero rivolto al futuro.
In quell'istante in cui s'incontra
ciò che era e ciò che sarà
nasce l'ora e sboccia la vita.

Una sospensione interminabile
un nulla
che impregna lo scorrere del tempo.

La vita,
un vuoto,
un punto d'incontro
un graffio d'artiglio sottile
all'eterno ed infinito esistere.

Nel nulla, la magia della vita,
un vuoto da riempire.
Gabriele Rolla
Composta giovedì 2 febbraio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rolla Gabriele

    Buona notte, Federica!

    Oggi l'augurio arriva presto
    Perché domani dovrò esser presto desto!

    È però un augurio pieno d'energia
    Affinché della notte non si perda la magia
    E dai tuoi occhi non svanisca fantasia
    Pensatrice dei desideri del tuo cuore
    Pennelo nel domani per dargli più colore
    Per esporli al sole, alla sua luce
    E il tutto per te sarà assai vivido e vivace!

    Ma ora... Quando t'addormenterai
    E ad occhi chiusi nel profondo volerai
    Non scordarti il favoloso tuo sorriso
    Perché le ali la ti porteranno con un battito
    Dove attendono solo chi sul viso
    Porta dell'animo il risvolto.

    Buona notte.
    Gabriele Rolla
    Composta mercoledì 11 gennaio 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rolla Gabriele

      Stella di Natale

      Che la stella nei tuoi occhi deposta
      Da chi dell'universo fu l'artista
      Possa splendere alta e luminosa
      Li nel mezzo del tuo viso
      Come astro tu sei radiosa
      Persona che semini gioia col sorriso.
      Divieni parte dell'umano firmamento
      Dai tuoi simili composto
      Da cui nessuno va sottratto
      E nemmeno sopraffatto!
      Jack degli USA
      E Ajene dall'AFRICA è sua sposa,
      Vi è poi Lisa di GERMANIA
      Insieme a Fabio vola e vive là nel GAMBIA
      Vi è Nadar che prega in INDIA
      E Bandele che combatte in NIGERIA
      E ancora mille i fratelli
      Che nel mondo in ogni giorno
      Vivono, lottano, amano, muoiono e nascono tutti belli.
      Tutto questo se ogni uomo
      Per Natale, e in ogni giorno
      Guidato dalla voce del suo cuore
      Sa esser amico del futuro e del suo bene
      Costruito da tanti corpi laboriosi
      In un cantiere garantito
      Di molti doni generosi
      Di chi, per la vita era partito
      Ed oggi saggio è ritornato
      Della semplicità
      Che nell'animo si chiama fraternità.
      Il Natale è simbolo rinascita
      Con la terra che dal torpore si riprende
      Alla primavera punta dritta
      Per donar quel che la vita da lei s'attende
      E così auguro ad ogni donna
      uomo, bimbo o vagabondo
      Di percorrer tutto il mondo che è rotondo
      Da Tokyo sino ad Onna
      Per scoprire che la vita
      In ogni luogo per amore
      Può essere meraviglia sconfinata
      Se spostiamo il centro dalla mente giù nel cuore!
      Gabriele Rolla
      Composta sabato 24 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rolla Gabriele

        Vivi, Ama, Esisti!

        A gran mani
        prendi la vita
        nemmeno una briciola
        no, non sprecarla!

        Vivificalo
        celere
        col soffio dei tuoi polmoni
        con un battito del tuo cuore

        Canta innni di gioia
        riempi il silenzio
        di fragorose risate
        sincere

        Nel piacere
        e nel dolore
        bandisci la resa
        non abbatterti
        nulla finisce
        infinita è la vita
        qui o altrove
        conducila con te
        nel cuore custodiscila
        nell'animo rimani vivo
        ai colpi di mano
        d'un ineffabile destino
        resisti
        tenace
        al passato
        infimo e deprimente
        persisti
        qui e ora.

        Vivi la vita
        scopri l'amore
        scrivi il tuo verso
        ama
        canta
        corri
        respira
        esisti!
        Gabriele Rolla
        Composta martedì 2 agosto 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rolla Gabriele

          Che sarebbe, se tu non fossi qui?

          Sarà la luce del sole
          Sarà la gioia del cuore
          Sarà la forza dell'amore
          Sarà la fantasia delle stelle
          Sarà la magia dell'animo
          Sarà l'enigma della vita
          Sarà lo spettacolo umano
          Sarà la passione infinita
          Quante cose sarebbero
          Nulla
          Se Tu non fossi con me!
          Quanta vita trascorrerebbe
          Senza senso alcuno
          Se tu non vivessi in me!
          Quanti battiti
          Sprecati
          Se il mio cuor non lodasse il tuo nome!
          Quanti attimi
          Persi
          Se non ritrovassi te in ogni istante!
          Tu la forza
          Che governa questo spettacolo
          Tu la luce
          Che colora ogni dettaglio
          Tu ogni cosa
          A questo mondo!
          Ti amo alla follia
          Dolce e tenera vita mia!
          Gabriele Rolla
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Rolla Gabriele

            La Via del Sapere Entusiasmante

            Secoli trascorsi
            Dubitanti
            In tentativi affannosi
            Di rimaner umili intatti

            Verità assolute
            Rivoluzionarie
            Or sempre
            Son state confutate
            Tanto che
            Negli anni vi fu
            Chi con senno
            Sostenne
            Che
            Falsificar
            è la base d'ogni
            indagar

            Il sapere
            Come
            File di parole
            Unite
            Dal più antico tempo
            Con arguzia scoperto
            Verso il futuro
            Che sempre saprà
            Un quanto in più
            Di ciò che nel domani accadrà

            Un futuro costruito
            Su di un passato immaginato
            Rendendo sterile
            Quell'istante
            Che in ogni attimo
            È la ragion d'ogni momento

            Si scorda il presente
            si scorda la vita
            filosofeggiando
            su ciò che sarà
            il pensiero che più attirerà
            allievi fedeli
            che all'evidenza di nuove scoperte
            a fatica si piegheranno
            divagando sempre
            nell'eterno passato
            portato appresso
            con nostalgia
            nel nome di chi
            chiunque esso sia

            Non v'è via alcuna
            Che conduca alla fonte
            Di quest'acqua limpida
            Che fresca disseta
            La gola d'ogni esser
            Che giunge alla vita,
            se non quella che conduce
            al cuor
            inteso come centro
            stabile eterno
            autor d'ogni sfumatura
            che in terra diviene natura
            di varia specie
            un cosmico gioco
            interminabile
            affascinante
            e all'estremo entusiasmante
            affinché
            quel filo sottile
            raggiunga
            il divino che in noi soggiorna
            e lo colleghi
            al razionale che di noi governa
            ogni azione
            istigata da un intenzione
            affinché sia animata
            da un profondo amor
            elemento d'unione
            dell'uomo con la passione
            per questa vita
            ambita e sognata.
            Gabriele Rolla
            Composta giovedì 26 novembre 2009
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Rolla Gabriele

              Ruota d'Amore

              Attimi trascorsi
              Con occhi rivolti al mistero
              Interrogativi di noi esseri indecisi
              Invadono ogni nostro pensiero

              Silenziosa la mente
              Non trova argomenti
              Per risponder immanente
              A siffatti sgomenti
              Di un animo
              Che gioioso
              Sulla cima del cosmo
              Attende il riposo

              Non v'è scienza alcuna
              O verità del razional
              Ch'è sintesi del creato
              Semplice manifesto
              D'una mente onnisciente
              Che con l'amor
              Scarabocchiò la vita
              Qua e la
              Nell'universo intero
              Creando l'opera
              che dall'alba d'ogni tempo
              risulta esser
              l'unico mistero
              non ancora svelato
              totalmente rivelato

              Solo una via v'è verso il sol
              E falsa è quella spianata dalla ragion
              Perché solo
              La tortuosa ruta d'amor
              Condurrà ognun
              La ove l'anima nostra
              Nascose
              Il nostro cuor.
              Gabriele Rolla
              Composta giovedì 12 novembre 2009
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Rolla Gabriele

                T'Amo Così

                T'amo così
                Come i poeti amano le stelle
                Perché lassù trovano
                Favole incantate
                T'amo così
                Come il fior ama il sole
                Perché in lui trova
                L'energia per crescere
                T'amo così
                Come la Terra ama le sue creature
                Silenziosa non fa mancar nulla
                E garantisce vita
                T'amo cosi
                Come l'uomo del deserto ama la pioggia
                Perché là una sola goccia
                Vuol dir Salvezza!
                T'amo cosi
                Come il pittore ama il pennello
                Perché è con lui solo che crea
                Nella vita opere maestose
                T'amo cosi
                Come la vela ama il vento
                Che con forza, delicatamente
                La sospinge lungo il cammino
                T'amo cosi
                Sinceramente e intensamente
                T'amo di un amor
                che infiamma l'animo
                Che fa batter il mio cuor imbizzarrito
                Che fa sognar la mia mente
                E dileguar ogni timore
                Un amor che dona pace
                Infonde gioia
                Mi accompagna con serenità

                A te amore
                dono il sentimento
                che è in grado di far valore
                il cuor mio a te votato
                per un tempo
                che per sempre sarà
                e mai mancherà
                un tempo
                in cui sarà compagno
                d'una vita
                che con te diviene un sogno
                favola infinita.
                Gabriele Rolla
                Composta sabato 13 febbraio 2010
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Rolla Gabriele

                  Sogni

                  Spalanca il cuore
                  Al cospetto della notte
                  Permetti di governare
                  A lui che nel petto tuo batte
                  Costantemente all'infinito
                  Amorosi rintocchi
                  Che celano un mondo nascosto
                  Di sogni e speranze
                  Desideri e paure
                  Sentimenti
                  Intensi e mai vani
                  Ma spesso fraintesi
                  O sol rifuggiti
                  Sotto la luce
                  D'un sole scottante
                  Or che le stelle
                  Governano il cielo
                  E la luna
                  Illumina l'ombra
                  Trova li coraggio
                  D'esser ogni tuo sogno
                  D'esser tutto il tuo cuore

                  Preserva il ricordo
                  Di quest'esperienza
                  Affinché diventi
                  Nel quotidiano
                  Monito
                  D'un avventura
                  Che la vita dona
                  Da viver
                  Tutta d'un fiato
                  Senza rimorsi
                  E nemmeno rimpianti
                  Ma gioia infinita
                  Cosparsa d'amore
                  Vero e sincero
                  Profondo
                  E sublime!
                  Gabriele Rolla
                  Composta domenica 17 gennaio 2010
                  Vota la poesia: Commenta