Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Buon Natale

Un buon natale
a tutti quanti

anche a quelli
che ti stringono la mano
usando i guanti

perché non si sa mai
che gente puoi incontrare

poi c'è

magari chi ti dice... cosa devi fare
come ti devi... comportare

per essere piu buono
per migliorare
questo mondo
che và... a fondo

peccato che il natale
non venga tutti i giorni
vorrei accertarmi di una cosa

vorrei veder l'ortica
vestita un anno intero
a
rosa.
Franco Mastroianni
Composta martedì 22 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Non c'è bandiera

    Legnacei atolli
    dove attraccare
    i corpi
    in attesa di tempeste
    quando le schiume s'infrangono
    nei trasparenti vetri
    dei boccali

    nessuno... qui
    lamenta il mal di mare
    e il mozzo col grembiule
    ha un gran da fare

    le vele son da tempo ormai
    spiegate... e non c'è bandiera
    a dire chi comanda
    le voci si miscelano
    tra bionde... rosse... nicotina
    tra pane abbrustolito
    e... gorgonzola
    formaggio fritto
    e patatina.

    Ricordo ancora fresco
    dove la mente
    volentieri

    vaga.

    Forse a qualquno
    sembrava un covo di pirati
    quella stupenda birreria.

    Di Praga.
    Franco Mastroianni
    Composta sabato 19 dicembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Il sole

      Il tuorlo d'uovo
      stagliava soddisfatto
      in cima alla polpetta
      seduto come neve
      sulla vetta
      il
      pane abbrustolito
      sostava appena sotto

      e
      non per sbaglio

      con
      fare un po furbesco
      ammiccava l'aglio

      al
      centro del disco ceramico
      si estendeva la pianura
      ricolma di colori
      che
      faceva invidia
      alle tavolozze dei pittori

      le
      polveri... le salse
      i dadini di cipolla
      discutevano tra loro
      nell'attesa di posarsi sulla lingua
      e donare il loro impatto.

      Mentre il tuorlo sulla cima
      si stagliava soddisfatto.

      Lui si sentiva
      il sole
      che illuminava
      il piatto.
      Franco Mastroianni
      Composta domenica 13 dicembre 2009
      Vota la poesia: Commenta