Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Domenico Caturano (Sam Schaytu)

Libero professionista, nato (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Ramo

Sono un ramo
vivo su un altopiano
non mi hanno ancora spezzato...

Da secoli, vedo tramonti...
soprattutto orizzonti.
Mi immergo dentro di loro
e mi rilasso gettando un sasso!

Le mattine son fredde,
i pomeriggi son tiepidi...
la notte fredda e buia
a volte fa paura...

Sono qui solo soletto
racconto la mia vita
inasprita da un dolore forte...
di non poter parlare...

ho imparato ad amare
ammirare ed apprezzare
questo immenso panorama
che con la sua grandezza apocalittica
mi lascia sognare.
Domenico Caturano (Sam Schaytu)
Composta lunedì 18 novembre 2019
Vota la poesia: Commenta

    Señorita

    La mia poesia tormenta
    a volte spaventa
    i miei versi son salsa...
    bachata e tango

    quieres bailar con migo?
    Sensualità e passion
    a ritmo de musica
    baila baila Señorita!

    Il mio cuore fibrilla
    con le tue emozioni
    eros e passione
    scalfiscono ogni nota...

    La ruota gira
    prendo la mira
    bevo una birra
    e la mia mano scrive!

    Questa è la mia poesia...
    Señorita Señorita.
    Domenico Caturano (Sam Schaytu)
    Composta domenica 15 marzo 2020
    Vota la poesia: Commenta

      Covid-19

      Virus apocalittico
      esseri umani cavie
      esperimenti illimitati
      anime contagiate!

      Non esiste pietà
      strana società,
      nessuna solidarietà
      né tanto meno coerenza!

      Ciò che resta...
      panico indelebile
      false verità
      da un governo eremita!

      Siamo numeri,
      sanità allo sbando
      politici illusi
      corrotti e... contorti!

      La fede non basta,
      occorre coraggio
      per affrontare questo potere
      che uccide il mondo
      a suo piacere.
      Domenico Caturano (Sam Schaytu)
      Composta mercoledì 11 marzo 2020
      Vota la poesia: Commenta

        Pandemia

        Pandemia...
        un contagio collettivo
        non risparmia nessuno!
        Dottore
        ho uno strano malore!
        Non venga a casa mia
        mamma mia!
        Sarà di sicuro una malattia
        occorre un antivirus efficace,
        Norton, Avg
        di sicuro elimineranno i sintomi.
        Immunità allo stremo
        organismi diversi e inversi
        labirinti di schede madri
        su circuiti paralleli.
        Mi sembra di stare in un film,
        il popolo la vittima
        io lo spettatore
        e gli stati gli attori!
        Qui occorre l'Epifania
        insieme al freddo
        i virus e le pandemie
        si porterebbe via.
        Domenico Caturano (Sam Schaytu)
        Composta domenica 8 marzo 2020
        Vota la poesia: Commenta

          Carnevale

          La vita è un oblò,
          piena di maschere,
          colori variopinti
          e ad altri finti!
          Cos'è carnevale!
          Uno spreco di finti sorrisi
          visi ingannevoli
          alcuni piacevoli,
          feste e coriandoli
          adornano le strade
          alcune so grigie
          altre sono amare...
          nessuno lo sà spiegare,
          dietro ognuna di essa
          esiste un passato
          chi resta amareggiato,
          e chi... calpestato!
          In fondo è carnevale
          che scherza
          col suo spirito festante
          con una maschera sorprendente.
          Domenico Caturano (Sam Schaytu)
          Composta mercoledì 13 febbraio 2019
          Vota la poesia: Commenta

            Sasha

            Piccolo ed inerme
            colpito da quest'amara realtà
            una mamma che abbandona un figlio,
            non ha un cuore...
            né tanto meno amore!

            Sono nato così,
            in fondo non provo dolore...
            attendo con pazienza amore
            un tetto con tanto affetto!

            Il mio piccolo difetto?
            Essere diverso dagli altri...
            ora capisco il perché,
            il mondo non ama essere visto da me.

            Esistono tante crudeltà
            cattiverie e atrocità!
            Io sono allegro, rido e gioco
            se tu sei lì...

            vieni a prendermi,
            ti riempirò di gioia
            ed illuminerò la tua vita
            piena di colori e felicità.
            Domenico Caturano (Sam Schaytu)
            Composta venerdì 18 ottobre 2019
            Vota la poesia: Commenta

              Il lecchino

              Sputava nel piatto
              dove mangiava...
              fingeva amicizia
              per farsi comprendere,

              il lecchino non conosce precedenti,
              è sempre armato con i denti!
              Doppia maschera
              con furbizia astuta...

              Pettegolezzi e bugie,
              scatenava le sue ire...
              rovinava il rapporto altrui
              per farsi strada sul lavoro!

              Questa è la società
              dove manca l'onestà
              dignità e umiltà!
              Il lecchino lo riconosci
              con la sua malvagità.
              Domenico Caturano (Sam Schaytu)
              Composta lunedì 22 ottobre 2018
              Vota la poesia: Commenta

                Isterica

                Quante volte mi han chiamato
                la risata ha parlato...
                una vocina diceva stai attento,
                sarà un presentimento
                è un gran tormento!
                Rideva, rideva, rideva
                volevo sapere con chi l'aveva,
                enigmi in parole
                ho sempre avuto prove.
                L'amicizia esiste sì,
                ma esiste anche quella amara
                ignara e soprattutto avara...
                Amava impicciarsi dei fatti miei,
                per poi spettegolare in giro
                e sentirsi un attrice da capogiro...
                I social offrono tanti colpi di scena,
                casi bizzarri a bizzeffe
                loro gettano esche
                ed il popolo cade sulle pesche!
                Aprite gli occhi,
                non viviamo nel mondo dei balocchi.
                Domenico Caturano (Sam Schaytu)
                Vota la poesia: Commenta

                  A' Mariol / La ladra

                  Sì troppa bell
                  auciell nir e janc
                  cagn umor pè na luce,
                  chiù t uard e chiù si affascinant..
                  Tien nù stil elegant
                  ma si semb..
                  n'auciell rò malagurjj .
                  Mariol sì!!
                  Staje semb for
                  staje semb ngir.
                  Cant cant mariol
                  cant sul pe na glorj
                  arruobb eccos ca nun song ettoja
                  ma arricuordt ca jj stong
                  semb ccà
                  pe t fucilà!

                  ***

                  Sei troppo bella
                  uccello nero e bianco
                  cambi colore per una luce,
                  più ti guardo e più sei affascinante..
                  Hai uno stile elegante
                  ma sei sempre
                  un uccello del malaugurio.
                  Ladra sì!!
                  Stai sempre fuori
                  stai sempre in giro.
                  Canta canta ladra
                  canta solo per una gloria
                  rubi le cose che non sono tue,
                  ma ricordati che io sto sempre qua
                  per fucilarti!
                  Domenico Caturano (Sam Schaytu)
                  Vota la poesia: Commenta