Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: geggio

Sfogo...

Vorrei venirvi a trovare in un sogno
trasformandolo in un incubo

farvi conoscere il terrore

farvi tremare

sono stanco

stufo

di voi

scrivo al nulla

scrivo al niente

forse mi risponderà

vi detesto

il vostro odore non sopporto

detesto te stronzo

ti detesto

parla

di la tua cazzata

non me ne frega

sei un ingenuo
figlio di puttana.
Diego Banterle
Composta venerdì 21 gennaio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: geggio
    Come soffrire

    andiamo...

    sto soffrendo
    la tua bellezza travolgente
    soffoca
    soffoca
    la gente

    penso che tu sia mia
    ma tu di tutti sei

    non ti possiederò
    mai

    perché

    uccidere tutti non posso

    tu

    di tutti sei

    ti ho persa
    negli sguardi
    ti ho persa tra la gente

    ti voglio nuda

    voglio essere il tuo unico Dio

    persa tra la folla
    voglio recuperarti

    perché tu sei mia

    sono solo un pazzo
    voglio che tu sia mia

    per sempre.
    Diego Banterle
    Composta domenica 9 gennaio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: geggio

      Buon anno del cazzo

      L'ho fatta entrare

      senza rendermi conto di niente

      è giunta all'interno

      l'ho vista

      mi ha fatto tremare come una foglia

      non capivo niente

      mi voleva

      non ci sono mai andato così vicino

      un sorriso inquietante e malefico

      mi fissava

      era dentro di me

      stava guardando nella mia anima

      mi fissava con due occhi spalancati
      mi voleva

      tutta la mia vita trascorsa in secondi

      sono ancora qui senza motivo

      l'ho vista brutta

      forse non era la mia ora

      ma l'ho conosciuta

      ho trascorso l'ultimo dell'anno

      con la morte.
      Diego Banterle
      Composta martedì 4 gennaio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: geggio
        Tutto
        gli amici
        la morosa
        il bere
        l'attesa

        il nulla
        il silenzio
        la solitudine

        la musica
        la musica
        è tutto

        allegria e tristezza
        noia e felicità

        un branca menta
        un monte negro

        non cambia

        noi cambiamo
        noi decidiamo

        cosa credere o non credere

        evoluzione o gesù cristo?

        carta e penna
        o computer?

        lasciamo e creiamo

        l'italiano lasciamo

        ma viaggiamo,

        questa è vita viaggiamo...
        Diego Banterle
        Composta sabato 25 dicembre 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: geggio

          Buon nasale a tutti voi

          Tutto non torna
          tutto non quadra
          il righello è rotto

          voi
          siete a pezzi

          infami maledetti

          la vacanza non vi spetta

          voglio mangiare un ciccione

          almeno sarò sazio

          le vostre speranze

          il nulla portano

          buon natale

          dal profondo ano

          fanculo a voi
          fanculo a voi.
          Diego Banterle
          Composta sabato 25 dicembre 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: geggio

            Bella merda

            Ti lascio nel tuo cesso

            se lasci residui?
            Io ho lo spazzolone

            ti mando nella fogna

            pensa più a puzzare che a me

            annega nel tunnel

            soffoca

            e a pensare che ti volevo
            quanto ti volevo, calda e avvolgente come sempre

            ma è tardi per tornare indietro

            lo sciacquone ho tirato

            scivola via da me

            ne troverò tante altre

            bella merda

            la nostra storia è stata proprio una bella cagata
            dura e sofferente

            con un finale

            rifrescante

            addio.
            Diego Banterle
            Composta mercoledì 15 dicembre 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: geggio

              Re lucertola

              Puoi sperare per sempre e morire in un attimo
              impara ad apprezzare
              stupido coglione

              sii tutto e niente
              la folla danza per te
              la folla incitava il tuo nome

              ora un ricordo sei

              stupido coglione

              potevi dare tutto

              e hai lasciato per la tua visione

              ti stimo

              per la tua memoria

              per la tua fantastica voce

              oggi risorgerai.
              Diego Banterle
              Composta mercoledì 8 dicembre 2010
              Vota la poesia: Commenta