Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: geggio
Tutto può iniziare
tutto può finire
lo vuoi
lo vogliamo
nella vita ti perdi
nella vita cerchi

le strade sono infinite

noi perdiamo tempo

non assaporiamo
non riusciremo a gustare tutto in una vita

proviamoci

tutto bene
come tutto è il male

dico
penso
non accontentiamoci di ciò che abbiamo già

svoltiamo
rincorriamo
le nostre idee
il nostro sorriso

non perdiamo
la libertà
che ognuno di noi
cerca
vuole

proviamoci

l'ignoto sarà nostro
la felicità ci sorriderà

e noi...

saremo in pace con noi stessi.
Diego Banterle
Composta venerdì 16 luglio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: geggio
    Serata triste

    la compagnia di una persona

    mi annoia

    volentieri da solo

    l essere umano mi disgusta

    solo un animale mi ha fatto sentire felice
    è riuscito a vedere i miei denti
    è riuscito a non farmi pensare

    mi dispiace tanto solo di una cosa
    aver deluso una persona
    aver fatto piangere il mio angelo

    buona notte bimba.
    Diego Banterle
    Composta domenica 27 giugno 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: geggio

      Tutto e niente

      Inquieto sto
      qui a pensare
      su come cambiare

      perché il continuo ripetere
      mi stanca
      mi annoia

      voglio assaporare il peggio e il meglio della vita

      solo in questo modo
      posso dire di aver vissuto

      una vita spenta e accesa
      voglio non aver niente
      voglio aver tutto

      basta che in ogni caso io sia felice
      il resto non conta.
      Diego Banterle
      Composta domenica 27 giugno 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: geggio

        Vivere

        Scappare dal solito
        non accontentarsi
        cambiare
        strade mai percorse
        mai annusate
        mai vissute
        correre nudo
        verso la libertà
        nel mondo senza regole
        nel mondo senza confini
        guardare oltre l orizzonte
        andare
        volare
        via
        tutto è possibile

        perché devo vivere in questo modo
        nessuno mi deve impedire
        di fare
        di osare

        io sono un uomo libero
        rispettami
        voglio
        raggiungere l infinito.
        Diego Banterle
        Composta domenica 27 giugno 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: geggio

          Odio

          Sì, sono sporco
          ho peccato
          ho ceduto
          il perdono è poco

          dallo sbaglio si impara
          ma
          non è giusto

          non meriti questo.

          Lasciami
          dove mi hai raccolto
          in mezzo all'immondizia
          tra droga alcool e falsità

          ti meriti di meglio
          ti meriti di più

          il mio amore è tanto

          ma ingiusto
          nei tuoi confronti.

          Lasciami
          lasciami ora
          non pensarmi

          perché io,
          tante volte non ho pensato a te.
          Diego Banterle
          Composta domenica 27 giugno 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: geggio

            Ottimo bevitore

            Ingurgita l'alcool
            assorbendo dolore
            dolore infelice ignoto
            perso
            come il suo pensiero
            triste
            come la sua vita
            spento
            come la sua speranza

            evolversi in mezzo agli altri stronzi
            piangere sotto le stelle
            bevendosi la quotidianità
            ogni bevuta
            un avventura

            segni sulla pelle
            bozzi
            brufoli
            lividi

            sbraitando contro tutto e tutti

            passo dopo passo
            ingurgita merda
            merda divina

            cercando di trovare
            una bella figa
            da scopare.
            Diego Banterle
            Composta martedì 18 maggio 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: geggio

              Mancanza di alcool

              Sono stufo stanco.
              Questa notte il vento non mi ha fatto dormire
              continuava a bussare sulle finestre
              stanco di tutto l ho fatto entrare però ad una sola condizione
              gli dissi:
              devi farmi volare
              portami dal silenzio
              portami nel buio
              solo li la pace troverò
              e finalmente dormirò.

              Al risveglio
              un profumo morbido
              un colore di rosa
              alzai gli occhi
              vidi il tuo viso
              e tra il tuo seno mi riaddormentai
              con un sorriso.
              Diego Banterle
              Composta lunedì 17 maggio 2010
              Vota la poesia: Commenta