Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Carlo Peparello

IT Manager, nato lunedì 22 luglio 1974 a Roma
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Carlo Peparello

Cosmo dentro

Non c'è verso di dormire
qualcosa non vuole addormentarsi
Una voce non si sopisce
Un pensiero non muore
Qualcosa mi tiene aggrappato
controvoglia, disorientato
Il vento accarezza rude i vetri
scricchiolii del passato
tutto è accentuato nella notte
Il respiro diventa ululato
il battito un ritmico avanzare
sono vittima e carnefice
distruttore o artefice
qualcosa muore e altro rinasce
il silenzio perdura o forse è paura
il coraggio si mostra senza passi
rieccheggia a chi ascolta se stesso
ridi burlone chiamato incubo
so chi sei e non mi puoi toccare
è ora di dormire
il giorno sta per arrivare.
Carlo Peparello
Vota la poesia: Commenta