Gli insegnamenti disattesi

Ti hanno insegnato che nella vita si impara,
fino all'ultimo giorno,
ed invece sai solo insegnare.
Ti hanno insegnato che si deve ascoltare
ed invece sai solo parlare.
Hai frainteso il rispetto col dispetto.
Parli come se fossi perfetto,
è facile indovinare il tuo mestiere.
Alexandre Cuissardes
Composta venerdì 1 marzo 2013
Vota la poesia: Commenta

    La parte finale del percorso

    Ci hanno pensato in troppi
    a farsi benvolere,
    l'abbiamo capito tardi
    che era per mestiere.
    Ora son tutti quanti
    a dare addosso al nuovo,
    per far dimenticare quanto
    "sono stati bravi loro".
    Ma il nuovo fatto agnello
    ha messo denti da leone
    prendendo alla sprovvista
    il branco di sciacalli.
    E il mondo intero
    tifa per l'agnello
    con denti da leone.
    Alexandre Cuissardes
    Composta venerdì 1 marzo 2013
    Vota la poesia: Commenta

      può prendersela calma

      C'è una virgola angosciata
      che ricerca la sua frase,
      vuol tornare al posto suo,
      vuole fare il suo dovere,
      stare in mezzo ad una frase.
      Ma nessuno ci fa caso,
      nessuno se ne accorge,
      che ci sia o non ci sia
      poco cambia in verità.
      Sta parlando un senatore,
      sono sempre tutte balle.
      Alexandre Cuissardes
      Composta venerdì 1 marzo 2013
      Vota la poesia: Commenta

        La veglia di giorno

        Mi sono seduto accanto a lei,
        col mio bisogno di pregare,
        e di parlarle,
        e l'ho fatto
        senza mai guardarla in faccia.
        Ho chiuso gli occhi
        e aperto il cuore,
        mi sono spogliato del mio male peggiore
        e sono rimasto nudo,
        a pregare,
        a parlarle.
        Le ho tenuto la mano
        stretta nella mia.
        Ero sicuro che mi ascoltava
        e capiva.
        Quando ho aperto gli occhi era notte,
        me ne sono andato.
        Sono uscito fuori
        ad aspettare la pioggia.
        Ero nudo,
        spogliato del mio male peggiore.
        Alexandre Cuissardes
        Composta venerdì 1 marzo 2013
        Vota la poesia: Commenta

          Lettera ad una amica illusa, lettera a te

          Tu credi di avere tutto,
          hai soltanto molto
          rispetto a chi ha poco,
          ma non ti rendi conto
          che in cambio di quel "forse" molto
          che a te sembra tutto
          in realtà sei tu che hai dato tutto.
          Per un finto tutto che credi vero
          hai regalato un vero molto che hai tolto a te
          ed a me.
          Alexandre Cuissardes
          Composta venerdì 1 marzo 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di