Scritta da: Mariacarmela Scotti

L'amo, l'amerò

L'amo e l'amerò,
per i suoi occhi,
per la sua pelle,
qui, lì, dappertutto,
e in nessun luogo.
Nel vuoto, nella totalità,
nella luce e nell'oscurità,
l'amerò, nella sabbia, nel mare,
in compagnia o in solitudine.
Perché le notti e i miei giorni,
vivono della sua semplicità.
Perché non so, perché so.
L'amo perché respira,
e mi fa impazzire quando ama.
L'amo per tutto, per niente,
dalla punta dei suoi difetti
fino alla fine dei suoi piedi,
io l'amerò, giuro che lo farò,
perché ogni giorno per me amarla
significa semplicemente rinascita.
Alessandro Ammendola
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mariacarmela Scotti

    Il silenzio

    Quando il silenzio
    si impadronisce della notte,
    i ricordi pronunciano il tuo nome,
    quando nella mia testa risuona
    il pensiero di te,
    capisco che ti amo ancora,
    e finché la saggezza mi tradirà,
    l'eterno di noi
    non avrà mai fine
    perché so,
    che dovunque tu sia
    l'amore per te
    rimarrà in quel segreto
    che il silenzio
    non osa nascondere.
    Alessandro Ammendola
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Mariacarmela Scotti

      Devo trovarmi

      Devo trovare l'oblio,
      per cercare la disperazione,
      quando il tuo passato torna
      e la mia solitudine aumenta,
      devo cercare quel luogo
      dove esistono notti
      senza abbracci
      e giorni senza baci.
      Devo trovare l'oblio,
      per ripararmi dal freddo
      della tua assenza,
      ma se così non fosse,
      chiedo solo
      che qualcuno mi dica
      dove posso trovarlo.
      Alessandro Ammendola
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di