Scritto da: milanoteca
Per molte persone, che solitamente si ritengono moderne e di mente aperta, le cose che non conoscono, non esistono! Quando le conoscono, le conoscono sempre poco e male, tanto che maturano i medesimi pregiudizi di chi ragiona col paraocchi, per partito preso o per sentito dire, per non parlare di quelli che odiano "a prescindere" e con i quali è inutile ogni minimo sindacale di umano confronto. Trovando certe cose antipatiche o scomode (spesso perché potrebbero seriamente minare le loro convinzioni) non le vogliono nemmeno ascoltare, quindi le evitano accuratamente, ne hanno paura, e mostrano una stizza contornata da occhi pieni d'odio se qualcuno dovesse anche solo sfiorare l'argomento.
Walter Di Gemma
Composto giovedì 21 settembre 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: milanoteca
    Mi fa riflettere quando qualcuno mi dice "hai ragione", nel senso che mi sento accomunato a chi arriva alle mie stesse conclusioni o sente ciò che sento io, quindi mi consola, ma non esprimo il mio pensiero per avere ragione o per avere per forza consensi, perché mi basta la ragione della mia coscienza, e meglio ancora del mio cuore, anche quando agli occhi degli altri possono risultare "sbagliati".
    Walter Di Gemma
    Composto mercoledì 19 aprile 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: milanoteca
      Si stupiva e si chiedeva come fosse possibile avere intorno dei frutti stupendi, di ogni colore e gusto, a disposizione dei suoi desideri, pronti per essere scelti e non avere il desiderio di coglierli, perché aveva scelto un frutto diverso, ugualmente bello, di un altro colore e gusto, cresciuto lontano dalla sua terra. Si chiedeva come fosse possibile desiderarlo con tutto se stesso, adorarne il sapore, il colore, la pelle, la morbidezza. E a quel punto il suo cuore gli rispose: quanto sei stupido, non è la sua bellezza e la sua lontananza, non è il suo gusto o la sua morbidezza a crearti stupore, tu lo desideri perché è il frutto dell'amore.
      Walter Di Gemma
      Composto venerdì 21 aprile 2017
      Vota il post: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di