Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Cristallina
Il cielo è cupo, minaccia la pioggia. Ho voglia di fuggire. Fuggire dalla mia quotidianità che sembra banale ed invece pesa. Mi pesa, mi pesa e non so come liberarmi da questa prigione. Non vedo via d'uscita. La sola alternativa è sollevarsi la mente, distrarsi e ricaricarsi di coraggio e forza d'animo. Ossigeno! Si ho bisogno d'ossigeno! Esco, il cielo cupo minaccia la pioggia, ma che m'importa. Spero che piova, la pioggia laverà i miei tristi pensieri. Ritornando a casa apprezzerò il calore delle sue mura e non mi sembrerà più una prigione. Sì, spero che piova.
Chiara Libero
Composto mercoledì 25 novembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Cristallina
    Sentimenti contrastanti occupano la mente. Il cuore ferito soffre. L'anima è confusa e dolorante. Lo sconforto vuole prendere il posto della speranza che è predominante, e ogni volta vittoriosa. Ma nei momenti di maggior debolezza lo sconforto è tale da impressionare. Fa paura.
    Chiara Libero
    Composto martedì 11 agosto 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Cristallina
      Le giornate di festa mi mettono tristezza. La gente esce di casa, si sveste della solita monotonia frenetica. Vuole divertirsi, dimenticare i problemi del quotidiano. Così si affida alla compagnia che le è più cara e va. Il sorriso sulle labbra e nel cuore, si ricarica di buonumore, ed il domani non fa più timore!
      Ma io non posso contare su una compagnia che mi metta allegria, anzi, nei giorni di festa ho più tempo per pensare. Ciò che vorrei, ma non posso; a chi vorrei, ma non ho.
      Il groviglio del mio vivere sembra più attorcigliato: "oggi è festa!" Ma domani torneranno ad occupare la mia mente la mille vicissitudini, che, in fondo mi fanno star bene. Mi fanno star meglio.
      Chiara Libero
      Composto domenica 29 novembre 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Cristallina
        Quando te ne sei andato, le persone che si erano dimostrate a noi ostili, inaspettatamente avevano cambiato atteggiamento nei miei confronti. Gentilezza, disponibilità sembrava messa a mia disposizione. Io, ingenua ho contraccambiato con altrettanta gentilezza e disponibilità. Sono bastate poche settimane, e alle prime controversie burocratiche del caso, hanno dimostrato nuovamente la loro indole. Ora mi trovo, a dover destreggiarmi in mezzo a questo covo di vipere. A lottare contro fantasmi del passato. Passato di cui, io, non sono stata partecipe, ma, ho solo sentito parlarne. Lotto, ma sono sola a combattere contro tanti. Il tuo ricordo mi aiuta, ed in tuo nome combatto...
        Chiara Libero
        Composto domenica 4 giugno 2017
        Vota il post: Commenta