Frasi di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Siamo "bianco neri". Siamo bianchi come la luce e neri come il buio in cui vi abbiamo per l'ennesima volta lasciato. Un campo spesso contestato, un nome spesso storpiato: da Juventini a "rubentini". Ma in realtà nessuno è santo. Siamo a 33 e in questo bellissimo caso, amici miei, comunque giri quel numero, sempre 33 sono! Chiamateci come volete, disprezzateci. Mentre voi parlate, divorati dalla rabbia, sperando in un affondo noi trionfiamo per la 33esima volta alla faccia vostra. Ne esistono di colori, ma qualsiasi altro colore che non sia "bianco nero" è bello da ammirare solo nell'arcobaleno, nelle emozioni e nelle sfumature di un tramonto. Ma su un campo di calcio, sempre e solo "bianco nero" sia.
Silvia Nelli
Composta sabato 2 maggio 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    La vera felicità sta nel cuore di pochi. Sta nei cuori umili, che sanno dare valore a quelle cose che hanno un prezzo. Quel prezzo che non può essere quantificato in euro. Quel prezzo che paghi con l'anima, quel prezzo che spendi in emozioni e saldi con il cuore. La vera felicità è in realtà qualcosa di astratto, non la puoi toccare, ma solo sentire e vedere negli occhi di chi la vive. La vera felicità è un semplice "io ci sono"! È una parola che riempie un vuoto, una mano sicura che ne afferra una tremante e spaventata. La vera felicità è sapersi spogliare di fronte a chi si ama, senza sentire il bisogno di togliersi i vestiti. La vera felicità è avere nel cuore qualcuno che ha il cuore pieno di te.
    Silvia Nelli
    Composta domenica 3 maggio 2015
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Non chiedo poi tanto, se aspiro a qualcosa che ripaghi un po' delle mie sofferenze. Non sono altezzosa, se chiedo finalmente un po' di sana serenità. E nemmeno egoista se adesso sento la strana necessità di pensare a me. Non odiatemi se ogni tanto vi dirò: "no. Mi dispiace, ma non posso". Non giudicatemi se alcune volte non ascolterò le vostre paure e i vostri dolori. Non fraintendetemi se, pensando un po' a me, mi sfuggirà un vostro silenzio pieno di parole. Ho solo staccato un attimo la spina dal "mondo" per poter ricollegare un po' quella che ha riacceso finalmente "me stessa".
      Silvia Nelli
      Composta sabato 2 maggio 2015
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di