Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Marco Giannetti

Impiegato, nato venerdì 20 ottobre 1961 a Galluccio (CE) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Marco Giannetti
Quando un'onda s'infrange sugli scogli, infonde nel nostro animo una dolce serenità e, seppur non conosciamo la sua origine ci lascia pensare.
Così come per la nostra vita, navighiamo senza accorgerci se abbiamo navigato mari o oceani.
Troppo spesso versiamo lacrime perché crediamo sempre che ogni nostra condizione umana sia un naufragio e poche volte pensiamo che la vita, sia per amore che per nuove energie necessita di nuove traversate e non importa se culminiamo su irti scogli, importa invece riuscire a naufragare sull'isola che tutti desideriamo.
Marco Giannetti
Composta mercoledì 30 marzo 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Marco Giannetti
    Amo la montagna, l'insieme del brusio delle foglie mosse dal vento, detesto l'ipocrisia nel citare bellezza quando è bruttezza, do peso alle parole, agli sguardi, alle carezze, ai baci. Piango per un film d'amore nel suo finale. M'arrabbio facilmente, perché permaloso. Amo chi riesce a farmi sorridere l'anima, non tengo mai il muso a chi amo. Credo in un'altra possibilità. Credo anche che le cose belle si ottengono superando quelle brutte. Sono geloso come lo è l'albero antico nel veder germogliare un altro seme vicino le sue radici. Sono istintivo e bacio ciò che mi piace. Ci sono e resto, se credo in qualcosa.
    Marco Giannetti
    Composta giovedì 12 giugno 2014
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Marco Giannetti
      ... così ti ritrovi solo, ad immaginare quei ricordi senza il calore delle carezze, senza l'amore addosso.
      Guardi il prato in fiore che volge al tramonto, con i colori sbiaditi dalla solitudine.
      Troppo bello l amore che sorride, che rende cieco ogni dolore.
      Troppo dolce vivere di te, dei tuoi sguardi, del tuoi umori e dei tuoi eccessivi malumori... un caffè alle otto, inatteso e poi via, a raccogliere fiori prima dell'amore che sconvolge i sensi. Vorrei salire in cima al monte e bere alla fonte, così quando mi baci e mi doni metà della tua sete.
      Marco Giannetti
      Composta lunedì 15 giugno 2015
      Vota la frase: Commenta