Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Fabio Privitera

Consulente informatico, nato lunedì 24 aprile 1978 a CATANIA
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Fabio Privitera
Non si può fare a meno dei sentimenti, ma quelli che entrano negli spazi lasciati vuoti sono di un'altra natura. Sono spesso fatti di desideri, idealizzazioni interne piuttosto che di autentiche emozioni emozioni. In tal caso siamo noi, però, a riempire i sentimenti, svuotati, con qualcosa e non i sentimenti a riempire noi di emozioni e vita.
Fabio Privitera
Composta domenica 10 luglio 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Fabio Privitera
    Siamo esseri mutevoli, in divenire. La coerenza è l'illusione di chi vuol costruire castelli di carta pensando di trovarsi all'interno di una campana dove è stato fatto il vuoto spinto, quando invece si dovrebbe piuttosto assimilare l'idea che nulla di ciò che era è, nulla di ciò che è sarà.
    Fabio Privitera
    Composta domenica 10 luglio 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Fabio Privitera
      Non sono né tempo né luogo ad essere sbagliati, ma l'illusione che una determinata persona capiti nella nostra vita solo ed esclusivamente per restarci tutta la vita. È più una presunzione che un'illusione, a dire il vero, tuttavia col non ammettere d'aver ceduto a un'illusione si imputa la colpa al tempo e al luogo, ma di fatto non esistono né tempo, né luogo, né persone sbagliate, esistono occasioni e comunque nel momento in cui si incontrano le persone giuste, esse lo saranno sempre in ogni tempo e in ogni luogo perché solo per loro tempo e luogo esistono già al di là dell'esistenza.
      Fabio Privitera
      Composta lunedì 18 luglio 2011
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Fabio Privitera
        E chissà oggi cos'hai pensato, io non ce l'ho fatta a restare in silenzio e t'ho parlato. Non con la voce, né scrivendoti affatto, ma col pensiero ti ho sfiorato, perché so che un pensiero non è mai silenzio quando è il cuore a pensarlo. Senza suono esso sa comunicare, ciò che al suono non fa eco, con un linguaggio tutto suo, o tutto loro, giacché i cuori si capiscono in coppie, molto meglio di come parlano le menti.
        Fabio Privitera
        Composta martedì 30 giugno 2015
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Fabio Privitera
          C'è sempre qualcosa, qualcuno, che abbiamo avuto nella nostra vita, che resta attaccato ai sentimenti. Non importa il tempo. Un'estate o una vita sono concetti che le emozioni non conoscono. Esse si innestano in un lembo della nostra esistenza e lì tacciono finché non gli passiamo inavvertitamente il respiro vicino e le solleviamo. Così noi le respiriamo nuovamente e ci sembra di tornare a quel vissuto, a quella persona. Ma quel qualcosa non appartiene davvero a chi abbiamo conosciuto. Quel qualcosa in realtà era già in noi molto tempo prima che lo incontrassimo. Semplicemente il suo passaggio ce l'ha rivelata, ed è qualcosa che siamo non qualcosa che abbiamo, di buono o di cattivo. Ma buono e cattivo sono solo aggettivi ed ogni aggettivo è relativo a ciò con cui si vuole misurare. Lasciamo la misura a geometri e ragionieri. Non siamo anime, vite. Assaggiamo i frutti di tutto quello che scopriamo e sputiamo via i semi, non perché siano cattivi, ma perché crescano altri frutti e altri possano apprezzare ciò che abbiamo assaggiato.
          Fabio Privitera
          Composta sabato 18 ottobre 2014
          Vota la frase: Commenta
            Scritta da: Fabio Privitera
            Alla fine ciò che siamo, che rappresenta il nostro carattere, sono quei dettagli costanti che d'età in età ritroviamo e reiteriamo come fossero una sorprendente novità. Il resto non sono che prove, esperienze, che diversificano la nostra storia da un'altra, ma che infine ci riportano lì a quelle attitudini già note che a volte disprezziamo e altre volte vorremmo applicare con maggiore impegno.
            Fabio Privitera
            Vota la frase: Commenta